Nato il Distretto del Cibo Born in Sicily Routes

210

E’ nato pochi giorni fa il “Distretto del Cibo Born in Sicily Routes – Val di Mazara”.

L’associazione, senza fini di lucro, si è costituita lo scorso 15 maggio presso la sede della Camera di Commercio di Trapani, con l’obiettivo di sostenere e promuovere il comparto agroalimentare e il  settore del turismo eno-gastronomico attraverso il rafforzamento delle filiere produttive del territorio. 

Promotori e fondatori del Distretto sono la Camera di Commercio di Trapani, quale ente capofila, il Comune di Trapani, il Gal Elimos, il Gal Valle del Belice, la Federagri, l’Associazione Produttori Agricoli Siciliani, l’Istituto Euro-Mediterraneo di Scienza e Tecnologia, il Consorzio Bioevoluzione Sicilia, l’Ente nazionale per il Microcredito, e l’Istituto Professionale di Stato per l’Enogastronomia e l’ospitalità alberghiera di Erice.

197 le aziende agricole e agroalimentari che hanno sottoscritto il programma e l’Accordo di Distretto.

27 i partner pubblici territoriali,  rappresentanti di categorie produttive, del settore del credito, della formazione e della ricerca, delle professioni che hanno aderito al distretto.

Presidente del Consiglio Direttivo è Vincenzo Cruciata, imprenditore agricolo, componente della giunta della Camera di Commercio di Trapani ed ex Presidente provinciale di Coldiretti Trapani.

Cruciata sarà affiancato da Massimo Alagna, Fabio Bologna, Giampiero Caradonna, Vincenzo Daidone, Rocco Lima, Valentina Lupo, Giuseppa Mandina e Massimo Piacentino, quali componenti del consiglio direttivo e da Liborio Furco, nella qualità di Direttore Generale.

Il programma del Distretto è già stato approvato dalla Regione Siciliana e riconosciuto come strumento partecipativo delle politiche di sviluppo rurale, in quanto rispetta i requisiti richiesti dalla normativa nazionale e regionale per il suo inserimento nel Registro Nazionale dei Distretti del Cibo.

Il Distretto del Cibo Born in Sicily Routes – Val di Mazara lavorerà dunque per favorire l’aggregazione delle filiere agroalimentari con imprese di altre filiere produttive, soprattutto quelle operanti nel settore del turismo e dei beni culturali con l’obiettivo non solo di valorizzare le produzioni tipiche di qualità ma anche di intervenire sul fronte della promozione turistica e della salvaguardia del territorio.

Il Distretto ha già fatto sapere di avere come obiettivo, nel medio periodo, quello di consolidare e valorizzare le filiere produttive del grano, dell’olio, del vino, dei formaggi, del pesce e di tanti altri prodotti tipici del nostro territorio, impegnandosi anche nel settore della logistica per l’e-commerce e della distribuzione e vendita diretta dei prodotti. Soddisfazione è stata espressa dal Presidente della Camera di Commercio di Trapani,  Cav. Giuseppe Pace, che ha parlato di uno “strumento fondamentale per il rilancio dell’economia locale attraverso il rafforzamento e la valorizzazione, anche in chiave d’internazionalizzazione delle imprese, di quelle filiere produttive che, unitamente alle risorse paesaggistiche e culturali, rappresentano le eccellenze del nostro territorio”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.