Mazara,Lega: “consentiamo ai contribuenti di compensare i tributi locali con i crediti d’imposte e contributi”

203

Le norme di legge prevedono che i debiti TRIBUTARI COMUNALI sono compensabili con qualsiasi credito per tributi erariali (Irpef, Ires, Iva, Irap, ecc.).

La compensazione “locale” resta governata dai regolamenti comunali, che possono vietarla del tutto o ammetterla a precise condizioni, pertanto non si può prescindere dalla precisa previsione della possibilità nel regolamento delle Entrate e che l’Amministrazione individui un iter procedurale per la compensazione.

Il diritto all’ottenimento del vantaggio fiscale rimane contenuto nel limite massimo del valore dell’imposta calcolata per il periodo pari al singolo anno d’imposta. Non è possibile l’utilizzo della “riserva” o del “resto” e aggiungerla eventualmente alla detrazione dell’anno successivo.

I Tributi compensabili sono IMU, TASI, TARI.

Per questa ragione crediamo sia opportuno procedere alla modifica del “Regolamento Generale delle Entrate” art.11 bis comma 1 per consentire a tutti i contribuenti che lo vorranno di pagare i tributi locali attraverso la compensazione dei crediti di imposte e contributi aumentando anche la possibilità di riscossione dell’ente data la dilagante crisi economica derivante dall’emergenza sanitaria non ancora conclusa. Una proposta la nostra che calza benissimo con le novità previste dal “Decreto Rilancio” in merito ai crediti di imposte previsti in alcuni settori a partire dall’edilizia.

Confidiamo nell’operato di tutto il Consiglio comunale e dell’amministrazione nel portare avanti questa proposta per un approvazione in tempi celeri dato il periodo di emergenza.

Di seguito la proposta elaborato dal Consigliere comunale Giorgio Randazzo:

OGGETTO: PROPOSTA DI MODIFICA REGOLAMENTO

“GENERALE DELLE ENTRATE COMUNALI”

ALL’ART. 11 BIS, COMMA 1

 Con la presente,

il sottoscritto Consigliere comunale Giorgio Randazzo,

VISTO

che ai sensi degli artt. 17 e 25, D.Lgs. 9 luglio 1997, n. 241, i contribuenti possono compensare i crediti di imposte e contributi con i debiti di altre imposte e contributi, nei confronti dei diversi enti impositori (Stato, INPS, Enti Locali, INAIL, ENPALS), c.d. compensazione orizzontale;

RITENUTO

essenziale agevolare la riscossione dell’Ente e dei contribuenti data l’emergenza economica scaturita dall’emergenza sanitaria ;

SI PROPONE

La modifica dell’art.11 bis “Compensazione” comma 1 del “Regolamento Generale delle Entrate comunali” che recita: “L’obbligazione tributaria può essere estinta, purché non sia intervenuta decadenza daldiritto al rimborso, mediante compensazione tra credito e debito dello stesso tributo, ovvero tra crediti e debiti derivanti da altri tributi comunali, aventi la medesima base imponibile, accertati e riscossi direttamente dal Comune di Mazara del Vallo, a condizione che il credito sia certo, determinato ed esigibile.“

Che se approvato dal Consiglio comunale verrebbe modificato con il comma seguente: “L’obbligazione tributaria può essere estinta, purché non sia intervenuta decadenza dal diritto al rimborso, mediante compensazione tra credito e debito dello stesso tributo, ovvero tra crediti e debiti derivanti da altri tributi comunali, aventi la medesima base imponibile, accertati e riscossi direttamente dal Comune di Mazara del Vallo, a condizione che il credito sia certo, determinato ed esigibile. E’ facoltà del contribuente procedere all’estinzione dell’obbligazione tributaria anche mediante compensazione di eventuali crediti di imposte e contributi .“

Si inoltra la presente alla Presidenza del Consiglio al fine di attivare l’iter necessario per iscrivere la presente proposta all’o.d.g. del Consiglio comunale per la sua definitiva trattazione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.