Mazara: pacchi spesa, nuove modalità di distribuzione

236

Pubblicata all’albo pretorio online la deliberazione di Giunta n. 95/2020 con la quale si modificano, espandendoli, i criteri di erogazione delle derrate alimentari alle famiglie bisognose.

Nella delibera si sottolinea  che “sia il criterio relativo al ‘non essere stato percettore di buoni spesa’ che ‘avere un reddito mensile, riferito al nucleo familiare, dal 1° gennaio al 30 aprile 2020 nel range dal € 1,00 a € 700,00’  si sono rilevati esageratamente restrittivi nella considerazione che i buoni spesa e le derrate alimentari sono stati distribuiti con la massima celerità già dai primi giorni del mese di aprile 2020 e pertanto le famiglie, a distanza di più di un mese e mezzo, pur avendo goduto dell’aiuto da parte del Comune hanno più volte manifestato l’esigenza di un ulteriore aiuto a causa del prolungarsi della crisi economica aggravata dall’emergenza COVID 19.
Questa constatazione ha indotto la Giunta a modificare ed integrare la precedente deliberazione n. 85 del 30 aprile scorso, disponendo che:

– Saranno distribuite le derrate alimentari ai nuclei familiari che hanno fatto esplicita richiesta di tale servizio con istanza/dichiarazione e sono inclusi nel data base creato in occasione della distribuzione di buoni spesa (OCDPC n.658 del 29 marzo 2020) e della distribuzione delle derrate alimentari (donazioni effettuate da privati al Comune);

–  I pacchi contenenti le derrate alimentari ammontano in atto a circa 450 (pacchi standard per famiglie da 40 euro e pacchi dedicati ai bambini minori di 4 anni da 10 euro) e pertanto ove il numero complessivo dei nuclei familiari che hanno richiesto derrate alimentari dovesse risultare maggiore si procederà a redigere un elenco in ordine decrescente sulla base del numero dei componenti familiari (dal maggiore al minore); ciò nella consapevolezza che i nuclei familiari numerosi,spesso con significativa presenza di bambini, hanno indubbiamente una maggiore necessità.

– Si terrà aperta un’unica linea telefonica 333 6191950, per un ulteriore periodo di 15 giorni, per ogni ulteriore eventuale richiesta in emergenza di derrate alimentari; in tal caso il cittadino compilerà per il tramite dell’operatore telefonico istanza online.

– Saranno distribuite le derrate alimentari fino all’esaurimento della disponibilità di tali beni presso la sede operativa del C.O.C. (Centro Operativo Comunale di Protezione Civile) allestito nell’area del mercato agroalimentare del porto nuovo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.