Mazara: sul caso positività Covid19 non ci sarebbe pericolo di un focolaio ma l’attenzione deve restare alta

601

Come ha già confermato il Sindaco Salvatore Quinci con dichiarazioni a mezzo stampa, è confermato che un nuovo caso di positività al Covid19 si è registrato per una persone di Mazara del Vallo.

Secondo quanto appreso da ambienti Asp si tratta di una donna mazarese che lavora presso una Rsa di Messina e che era già stata a Mazara del Vallo la scorsa settimana dopo avere effettuato un primo tampone a Messina che era risultato negativo.

Tornata a Messina per riprendere a lavorare nella Rsa, prima dell’immissione in servizio,  le è stato effettuato un secondo tampone che questa volta è risultato positivo.

La signora che – riferisce l’Asp – è assolutamente asintomatica si trova ora in quarantena presso la sua abitazione di Mazara del Vallo e – secondo sempre quanto riferisce l’Asp sulla base delle dichiarazioni della signora – non avrebbe avuto contatti con persone di Mazara del Vallo se non con i familiari conviventi. Un aspetto che naturalmente è all’attenzione del servizio sanitario per gli accertamenti del caso.

 Stando a quanto emerso, pertanto: ad oggi non si registrerebbe alcun focolaio a Mazara del Vallo, ma naturalmente il nuovo fatto implica per la comunità mazarese una obbligatorietà di prestare ancor più attenzione rispetto a quanto fatto nei giorni passati alle misure di sicurezza da adottare per prevenire il rischio Covid19: distanziamento sociale, lavarsi spesso le mani e non toccarsi occhi, naso e bocca, usare le mascherine oltre che nei luoghi dove vi è l’obbligatorietà anche per strada (ma solo quando risulta impossibile il distanziamento sociale di almeno un metro). Si ricorda che per strada portare con sé la mascherina è un obbligo; occorre indossarla quando non è possibile rispettare il distanziamento sociale.

Il Sindaco ha rivolto un ulteriore appello al rispetto delle regole e ad evitare assembramenti! I controlli saranno intensificati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.