Messaggio di dissenso all’assessore Gallera: “Siamo tutte massaie e non diciamo corbellerie”

536

L’assessore della Regione Lombardia Giulio Gallera durante la trasmissione “Stasera Italia Weekend” ha spiegato la sua teoria sul coefficiente di contagio del Covid 19 commettendo un’altra un’enorme gaffe: “L’ho spiegato in maniera semplice per la massaia.” Con questa frase denigratoria nei confronti delle donne, Gallera ha utilizzato un linguaggio offensivo compromettendo la sua persona e la sua posizione istituzionale. A questo proposito, Ester Rizzo scrittrice e attivista per la parità di genere, nonché referente della toponomastica femminile di Licata ha espresso il suo disappunto in un post sul suo profilo Facebook. Ecco il post: “SIAMO TUTTE MASSAIE E NON DICIAMO CORBELLERIE

Troppo spesso, ormai, le donne vengono denigrate nel linguaggio usato da giornalisti e rappresentanti delle Istituzioni. Questo non è un attacco politico, come vuol far credere Gallera, è semplicemente dire BASTA con fermezza al sessismo imperante nel nostro Paese. Non è più tollerabile. Le “massaie” hanno fatto la storia dell’Italia e ancora oggi sono la ricchezza della Nazione perché svolgono gratuitamente il lavoro di cura che spetterebbe ad uno Stato civile e democratico ed il lavoro domestico che dovrebbe essere equamente condiviso tra i generi.
Assessore Gallera: le italiane sono quasi tutte massaie, dalle professioniste anche con ruoli apicali alle casalinghe poiché tutte svolgono un lavoro prezioso per l’Italia. Non tolleriamo più arroganza e ignoranza di chi come lei ci offende e purtroppo ci governa.”
Considerate le condivisioni del post, Ester Rizzo e la Presidente Nazionale Toponomastica Maria Pia Ercolini hanno pensato di effettuare una raccolta firme. Ne sono state raccolte più di 1200, da inviare agli organi di stampa. Lo scopo è far comprendere all’Assessore Gallera che non è più tempo di usare questo linguaggio misogino e anacronistico nei confronti del genere femminile.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.