Sindaco di Naro lancia un videomessaggio ai giovani :“ State attenti, perché di vita ce n’è una sola!”

764

Il sindaco di Naro Mariagrazia Brandara ha voluto inoltre un videomessaggio alla cittadinanza, attraverso la sua pagina Facebook. Nel discorso, Brandara pone al centro dell’attenzione i ragazzi e i loro genitori. La prima cittadina ha espresso loro grande plauso per il comportamento maturo mostrato in questi mesi, ma anche in questa “fase 2″,per il rispetto delle misure cautelari imposti per affrontare questa pandemia. “Loro hanno dimostrato – scrive Brandara – una maturità incredibile, aldilà di qualsiasi aspettativa ed io devo fare il mio plauso perché i ragazzi sono stati,al pari degli altri, composti,pronti e bravi ascoltando le regole imposte dal governo, in questi lunghissimi giorni chiusi in casa per il lockdown. Quindi è per me comprensibile la loro voglia di vita e libertà, però proprio per questo vorrei rivolgermi a loro.Cari giovani sappiate che di vita però ce n’è una sola, io non mi sto riferendo in questo momento al Covid 19, ma vi voglio parlare di due grossi problemi: alcol e droga. Io parlando l’altro giorno con qualcuno mi dice che la droga nel nostro paese non c’è completamente, perché è un paese tranquillo. Lo sappiamo tutti che non è così e siccome a me ma come a tanti, sta a cuore la vostra vita,la vostra gioventù e il vostro futuro, io non mi esimo dal farvi questo ragionamento anche se può alienarmi la simpatia di molti di voi. Parlo anche ai genitori, soprattutto a quelli che sono sempre pronti quando i loro ragazzi vengono rimproverati e richiamati perché non rispettano le regole, ad intervenire. Questo lo considero corretto,umano,comprensibile, bisogna difendere i propri figli, ma fate attenzione, i vostri figli vanno soprattutto difesi dalle troppe insidie che ci sono. Io in questi giorni di lockdown ho parlato con tantissimi di voi per molto tempo e molti di voi, forse perché dal vostro smartphone vi veniva più semplice, vi siete anche confidati per le preoccupazioni che si possono avere mosse anche da molte certezze. Io mi ero già occupata verso la fine di febbraio e i primi di marzo, per affrontare il problema per fare qualcosa, per dare una risposta a questa situazione che si è registrata frequentemente nella nostra amata città. A Naro, mi dicono che se ne fa un largo uso, molti mi dicono così, l’età media si è abbassata ulteriormente e questa è una cosa che mi impensierisce molto. Io non ho certezze ne di luoghi, ne di nomi, ne di fatti, perché se ne fossi certa non mi limiterei ad una denuncia pubblica, ma sarei seduta presso le forze dell’ordine a mettere nero su bianco per verbalizzare i fatti. Naro ha una gioventù bellissima, fatta di ragazzi vivaci, intelligenti, ma anche di tanti timidi, che pur avendo tantissime qualità, a volte pur di farsi accettare dal gruppo cercano di dire troppi “sì”, ma loro non sono me convinti ne predisposti.Noi abbiamo il dovere di proteggerli, quindi deve essere lotta comune senza “se” e senza “ma”. Io invito i genitori ad essere molto vigili, pronti ad interpretare qualsiasi atteggiamento, mutamento mostrato da loro, se c’è bisogno di qualche cosa noi siamo pronti ad ascoltarvi, se non volete farlo con noi fatelo con i preti, con le forze dell’ordine, con qualche amico di cui vi fidate di più, però non giratevi dall’altra parte, non fate come lo struzzo. Capisco che sono fatti che portano e suscitano solo dolore, ma il vostro duro atteggiamento può salvare la vita dei vostri figli. Ma in tutto ciò, sono contenta di avere questi ragazzi a Naro, il quando mi fermo al bar, quando li vedo giocare, anche quando li ho rimproverati, ho capito che abbiamo una gioventù “ca veni u piaciro di avilla”, non so se sono chiara. Ragazzi, non vi fate ingannare da chi vuole solo la vostra distruzione e delle vostre famiglie, se avete bisogno di una zia io sono quà, telefonatemi e venitemi a trovare.” Sono parole che fanno molto riflettere, a tenere alta la guardia a questi giovani, che hanno le menti confuse in questa fase complicata della loro vita. Quì sotto potete vedere e ascoltare il videomessaggio integrale sul discorso del sindaco di Naro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.