Pantelleria: ennesimo attacco all’Ass.Gutterez da parte di una testata siciliana: “Accuse infamanti per colpire questa Amministrazione”

504

L’Assessore Antonio Gutterez, titolare delle deleghe al Bilancio, allo Sport e alle Attività Produttive del Comune di Pantelleria, di fronte all’ennesimo attacco ricevuto sempre dalla stessa testata giornalistica siciliana, relativamente a presunti conflitti di interesse inerenti al suo mandato amministrativo, si dichiara sereno e consapevole che la Procura della Repubblica, alla quale sono stati inviati tutti gli atti del caso, sta svolgendo il proprio compito.

Ad oggi, a distanza di cinque mesi dal primo articolo diffamatorio, nessuno ha chiesto di sentirmi, io rimango a disposizione per chiarire la mia posizione qualora qualcuno volesse ascoltarmi,” dichiara l’Assessore.

Le parole della moglie del mio cliente (e perché non è egli stesso a rilasciare tali dichiarazioni?), dimostrano chiaramente che c’è la stessa regia dietro queste accuse vili ed infamanti. Appare chiaro che si tratti di un attacco politico all’attuale maggioranza, visto il dichiarato orientamento della stessa testata, ma questo significa solo che questa Amministrazione si sta muovendo nel modo giusto e quindi dà molto fastidio.

Prima di essere un amministratore sono un dottore commercialista ed un ex Ufficiale delle Forze Armate, congedato con attestazione di lodevole servizio. L’essere un procuratore è un fatto tipico della mia professione. Esercito altre procure per conto di altri soggetti e mai nessuno ha avuto modo di ridire per il mio operato.

Ciò che ho fatto per conto del mio mandante era insito nella procura generale conferitami, predisposta dal notaio locale e chiaramente letta dallo stesso al mio cliente. L’allusione che fossi mosso da intenti speculativi non solo è totalmente infondata come dimostrano i documenti, ma appare pretestuosa e pilotata ad arte,” continua l’Assessore, che così conclude: “Essendo le dichiarazioni della moglie del mio cliente palesemente diffamatorie, sentiti i miei legali, mi riservo di agire in tutte le sedi appropriate per tutelare la mia onorabilità, elemento che per me non può in nessun modo essere messo in discussione”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.