Premio “Voler Bene all’Italia”,dieci le realtà premiate che guardano al futuro dei borghi

284

L’Istituto comprensivo “Rallo” di Favignana e il Comune di Malfa sono tra le 10 realtà premiate nell’ambito dell’edizione 2020 di “Voler Bene all’Italia la festa dei Piccoli Comuni”, la campagna promossa da Legambiente, con Uncem e Symbola e un vasto comitato, con la partnership di Open Fiber, e che dal 2004 si celebra il 2 giugno in occasione della Festa della Repubblica.  

Al centro della campagna quest’anno le realtà che, anche nel difficile periodo dell’emergenza coronavirus, hanno continuato comunque ad operare guardando con fiducia ad un futuro fatto di innovazione, sostenibilità, turismo di prossimitàtutela del territorio e della biodiversità.

Protagonisti  della cerimonia di premiazione – organizzata con collegamenti a distanza ed una diretta sulle pagine Facebook di Legambiente e Nuova Ecologia nella mattinata di ieri, domenica 31 maggio  –  piccoli comuni, ma anche scuole, aziende locali e parchi che uniscono l’innovazione tecnologica e sociale con la solidarietà, la tenuta delle comunità locali e la tutela e valorizzazione del territorio. 

Dieci le realtà premiate, dal sud al nord della Penisola, che hanno trovato soluzioni innovative per mantenere vive le connessioni, fra scuole e studenti, fra città e territorio, fra persone e servizi. Tra queste l’istituto Comprensivo Rallo dell’Isola di Favignana (TP), in Sicilia, che da diversi anni lavora con la didattica a distanza e che durante questo anno scolastico ha promosso diverse iniziative di didattica digitale in tutta Italia. Tra le attività rivolte ai ragazzi, quella della lettura, facendoli essere parte dell’unica giuria esterna del premio nazionale Il Bancarellino. I ragazzi, per supplire alla distanza che impediva loro lo scambio del libro cartaceo, hanno realizzato individualmente dei video e podcast dando così vita ad una lettura a staffetta dei volumi finalisti del premio. Voteranno poi con un’app realizzata appositamente già dallo scorso anno e che quest’anno, in emergenza Covid, verrà utilizzata anche da tutte le altre classi di tutta Italia partecipanti alla giuria. Altra realtà siciliana premiata il comune di Malfa (ME), uno dei tre comuni che compongono l’isola di Salina, nell’arcipelago delle Eolie, dove è possibile collegarsi al web grazie a una rete di telecomunicazioni moderna e performante. 

 “La pandemia Covid-19 – ha dichiarato Stefano Ciafani, presidente nazionale di Legambiente – ha segnato il nostro Paese e ha posto all’attenzione di tutti la necessità di ripensare l’organizzazione e la fruizione dei territori e con essi anche quella dei piccoli comuni, strategici nel rilancio del Paese. Questi luoghi rappresentano delle risorse straordinarie del territorio da sostenere nella ripartenza, da qui arrivano tante esperienze come quelle che abbiamo raccontato con il Premio Voler Bene all’Italia. E mai come quest’anno la Festa della Repubblica sarà un momento importante di unione del Paese per segnare un percorso condiviso di rinascita partendo proprio dalle comunità e dai territori rimasti finora ai margini ma ricchi di straordinarie risorse come i borghi italiani. Per questo nei giorni scorsi abbiamo anche lanciato un appello, sottoscritto da oltre 200 piccoli comuni, per chiedere al Presidente Conte di non lasciare soli questi territori affrontando anche la questione del digital divide e approvando i decreti previsti dalla legge salva borghi approvata a fine 2017”. 

Per Andrea Falessi, direttore relazioni esterne Open Fiber  “Voler bene all’Italia significa anche offrire a tutti pari opportunità digitali. E le opportunità esistono solo in presenza di infrastrutture tecnologicamente avanzate e accessibili. Attraverso il Piano Banda Ultra Larga, Open Fiber è impegnata in prima linea a realizzare una rete nazionale di telecomunicazioni all’avanguardia nei borghi e nelle aree rurali del Paese. Senza dimenticare, in questo lungo viaggio della fibra ottica da Nord a Sud, le “perle” più remote per loro stessa natura. Premiare Malfa, comune dell’arcipelago delle Eolie dove già si naviga a 1 Gigabit al secondo, con la sindaca Clara Rametta intenzionata a fare del suo “paradiso verde” una sostenibile Smart Island, va esattamente in questa direzione: trasformare un principio in una forma compiuta di cittadinanza digitale. Aperta a tutti, anche in mezzo al mare”.  

La campagna Voler Bene all’Italia – #VolerBeneAllItalia #riconnettiamoilpaese – culminerà, domani, 2 giugno in occasione della Festa della Repubblica. giornata in cui prenderà il via sui social Legambiente una maratona virtuale – #innoaipiccolicomuni – con l’inno nazionale eseguito dalle bande locali e fasce tricolore nei luoghi più suggestivi dei nostri borghi. Inoltre verrà lanciato un contest su Instagram promosso con gli Yallers Italia e dedicato ai piccoli comuni. L’hashtag sarà #vivereilborgo. Saranno messi in palio dei soggiorni gratuiti offerti da Legambiente in collaborazione con Equotube nella “PiccolagrandeItalia” a partire da questa estate e per tutto il 2021.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.