Valderice,deteneva in casa droga e banconote false: 21enne arrestato dai Carabinieri

184

I Carabinieri della Stazione di Valderice, a seguito di mirata attività info-investigativa finalizzata al contrasto del traffico illecito di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto LA COMMARE Aurelio, trapanese, cl 99. Nello specifico, le perquisizioni effettuate, sia personale che domiciliare, hanno consentito il rinvenimento di complessivi 1281 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, suddivisa in 427 dosi, 10 grammi della stessa sostanza non ancora confezionata, la somma contante di 1.740,00 euro, da ritenersi verosimilmente profitto dell’attività illecita, 2 bilancini di precisione e 3 grinder.

Le dosi di stupefacente, già pronte per essere immesse nel mercato, erano custodite all’interno di un forno in muratura la cui bocca era chiusa con un coperchio in ferro collocato all’esterno dell’abitazione, precisamente nel cortile di pertinenza recintato,  dove si trovavano slegati due cani adulti di razza pitbull.

I militari operanti hanno, altresì, rinvenuto ulteriori 26 banconote da € 20,00, risultate essere false, abilmente nascoste all’interno dell’abitazione. Per tale motivo, i militari dell’Arma hanno proceduto anche a deferire in stato di libertà il giovane per il reato di spendita ed introduzione nello Stato, senza concerto, di monete falsificate.

Nel corso delle operazioni, un giovane  trapanese, cl.95, gravato da precedenti di polizia, che si trovava in casa con l’arrestato al momento del controllo, è stato segnalato per l’illecito amministrativo di detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale, poiché trovato in possesso 1,53 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana. Tutto lo stupefacente insieme alla banconote vere e false, è stato sottoposto a sequestro penale.

L’arrestato, espletate le formalità procedurali, è stato tradotto presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

Nel corso del giudizio direttissimo, che si è svolto nella mattinata di ieri, la competente Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto operato dai Carabinieri e, contestualmente, ha sottoposto La Commare alla misura dell’obbligo di dimora nel comune di Valderice.   

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.