“Sindacati e Direttore della Biblioteca Centrale della Regione Siciliana tornano ad incontrarsi”

“Stamattina alle ore 10, presso i locali della Biblioteca Centrale della Regione Siciliana, Sindacati e Direttore della Biblioteca Centrale sono tornati ad incontrarsi dopo che al Dipartimento  Beni Culturali e dell’Identità Siciliana è stata firmata la condivisione del Protocollo per la prevenzione e la sicurezza dei dipendenti pubblici in ordine all’emergenza sanitaria da Covid 2019 tra vertice assessoriale e rappresentanze dei lavoratori. Punto centrale dell’incontro odierno è stato quello di verificare se le misure di prevenzione e sicurezza, per il personale interno e per l’utenza, adottate dal Direttore della seconda più grande biblioteca del mezzogiorno d’Italia sono in linea con i criteri stabiliti nel suddetto protocollo.”

A dichiararlo sono Michele D’Amico e Simone Romano, Luca Crimi ed Ernesto Lo Verso, rispettivamente responsabili regionali di Cobas/Codir, Uil Fpl e Ugl Fna.

“È opportuno ricordare – proseguono i sindacalisti – che proprio l’Assessore ai Beni Culturali durante l’incontro del 28 maggio scorso, a proposito dell’apertura dei siti della cultura siciliana, ha puntualizzato, e con lui anche il Dirigente Generale nelle sue innumerevoli circolari inviate a tutti i siti, che occorre puntare l’attenzione sulla prevenzione e sulla sicurezza del personale nei luoghi di lavoro, elementi necessari a contrastare e a contenere l’emergenza sanitaria da Covid 2019.”

“Il Direttore della Biblioteca – continuano i sindacalisti di Cobas/Codir, Uil, e Ugl – ha presentato il Documento di Valutazione Rischi (DVR), sebbene non ancora firmato da tutti gli attori deputati per legge ma aggiornato con la specifica inclusione delle misure da adottare per fronteggiare il rischio pandemico. Il DVR, lo si vuole ricordare a tutti, è un atto indispensabile, non è il solo e fino a ieri mancante, per la predisposizione, da parte dei direttori, per l’apertura dei luoghi della cultura”.

Il Direttore insieme a tutte le rappresentanze dei lavoratori – puntualizzano i sindacalisti – alla fine dell’incontro hanno verificato che quasi tutti i requisiti previsti dal Protocollo per la prevenzione e la sicurezza dei dipendenti pubblici in ordine all’emergenza sanitaria da Covid 2019 e condiviso tra vertice assessoriale e sindacati, sono stati rispettati anche grazie all’egregio lavoro profuso da un pool di lavoratori (settore ragioneria, contabilità e consegnatario) che in questi giorni di chiusura della biblioteca centrale di Palermo, con spirito di abnegazione, hanno consentito di fare notevoli passi in avanti adeguando la struttura alla normativa vigente sulla prevenzione, sicurezza e per prevenire il contagio da Covid 2019.”