“L’Immacolata segreta del ’43. Il misterioso viaggio di Roosevelt a Castelvetrano” di Maurizio Tosco

857

Il prossimo 2 luglio sarà in libreria “L’Immacolata segreta del ’43. Il misterioso viaggio di Roosevelt a Castelvetrano” di Maurizio Tosco. 
Il volume è ricco di illustrazioni, molte inedite provenienti dagli archivi statunitensi e dei reduci che si trovarono a Castelvetrano

Saggio storico dedicato all’analisi di una vicenda poco conosciuta anche agli studiosi del periodo: la misteriosa visita a Castelvetrano, Trapani, del presidente degli Stati Uniti Roosevelt, avvenuta l’otto dicembre (giorno dell’Immacolata) del 1943. In realtà dietro questo viaggio si cela un incontro decisivo tra il presidente e il suo staff che opterà per un radicale
cambio di strategia degli americani, decisi a scongiurare l’egemonia britannica e sovietica nel Mediterraneo e a stroncare ogni velleitario tentativo indipendentista in Sicilia ad opera del movimento separatista o dei monarchi italiani.
Argomento
Perché nel tiepido pomeriggio dell’8 dicembre 1943, il presidente degli Stati Uniti Franklin Delano Roosevelt atterra a Castelvetrano, in provincia di Trapani? Cosa è venuto a fare in Sicilia? Chi deve incontrare e per
quale motivo? Siamo nel pieno della Seconda guerra mondiale, da alcuni mesi la Sicilia è stata occupata dagli Alleati e, ufficialmente, la motivazione della visita di Roosevelt è quella di decorare alcuni sottufficiali e
ufficiali, tra i quali anche il generale Mark Clark, che si sono particolarmente distinti nelle operazioni militari.
In realtà, quel mercoledì all’aerodromo di Fontanelle il presidente ha riunito quel gruppo di consiglieri militari e politici fedelissimi che hanno elaborato, avviato e diretto la campagna alleata in Africa, lo sbarco in Sicilia,
l’armistizio dell’Italia fascista, e si accingono a studiare i piani per lo sbarco in Normandia, la liberazione dell’Italia e così via sino alla capitolazione della Germania. Prima di tornare a Washington, li vuole incontrare
lontano da inglesi e russi, per comunicargli le decisioni che ha maturato, in particolare dopo le conferenze a Casablanca e a Teheran.
Da quel pomeriggio Roosevelt cambierà tattica per meglio districarsi nella trama di accordi segreti, tradimenti,
politica e spionaggio che i suoi alleati-concorrenti, Churchill e Stalin hanno architettato per affermare la propria egemonia sul Mediterraneo e sull’Italia. Un intrico nel quale anche i separatisti e la Sicilia sono e
saranno protagonisti a lungo.
Il viaggio a Castelvetrano è dunque, come si direbbe nel linguaggio spionistico, una missione coperta: il capolinea del ‘viaggio europeo’ di Roosevelt. Un avvenimento straordinario e unico nel corso della campagna
d’Italia degli Alleati, passato sotto silenzio e quasi ignorato dagli storici, che l’autore contribuisce per la prima volta a chiarire, svelando i segreti che ancora oggi avvolgono l’Immacolata segreta del ’43.
L’autore
Maurizio Tosco è un architetto, specializzato in urbanistica, consolidamento e degrado del calcestruzzo.
Svolge la libera professione occupandosi di attività diverse comprese tra la didattica universitaria, la consulenza peritale giudiziaria, i rifiuti, l’ecologia, e il fenomeno migratorio africano.
Da circa quaranta anni si dedica allo studio della storia della Seconda guerra mondiale ed alla militaria di quel periodo, approfondendo le vicende storiche relative allo sbarco in Sicilia e sull’attività di spionaggio ad
esso collegata. Nel corso dei suoi studi ha stabilito contatti con associazioni di reduci statunitensi ed archivi militari, ed ha elaborato il progetto di turismo militare Following Heroes’ steps© per il quale guida turisti,
reduci e appassionati sui luoghi spesso poco conosciuti dello sbarco in Sicilia. Inoltre ha curato presentazioni e convegni sia sullo sbarco in Sicilia sia sull’atterraggio del presidente Roosevelt a Castelvetrano anche con
la proiezione dei filmati originali (backstage) girati dai cineoperatori statunitensi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.