Mazara: chiusura domenicale dei panifici

76

I sottoscritti Antonella Coronetta e Maurizio Pipitone consiglieri comunali del M5S in virtù dell’art. 25 del vigente «Regolamento sui lavori del consiglio comunale»,

PREMESSO che

a fronte dell’incontro tenutosi la mattina dello scorso 8 giugno, presso la Sala Giunta di Palazzo dei Carmelitani alla presenza del Sindaco del comune di Mazara del Vallo dott. Salvatore Quinci, del Presidente dell’Associazione i “fornarini” Francesco Alagna ( nonché responsabile territoriale Mazara Assoarigianato) del Segretario Provinciale di Trapani CIFA dott. Gaspare Ingargiola, e del Dirigente Sindacale Provinciale CIFA Area Legale Amministrativa e Civile, Avv. Filippo Inzirillo, con al centro la richiesta di un’ordinanza da parte del Sindaco che consenta la chiusura domenicale e festiva degli esercizi, ad oggi non si è giunti a nulla.

CONSIDERATO che

come dichiarato dall’associazione “I Fornarini” a mezzo stampa: “La domenica chiusa non arreca alcun danno economico alla nostre attività, anzi abbiamo avuto modo di scoprire in queste settimane di chiusura totale quale siano stati i vantaggi economici delle festività senza l’attività aperta.

La mancata vendita nelle festività vengono abbondantemente ricompensate dai maggiori incassi registrati nel prefestivo e nella giornata immediatamente successive.

Ma non solo. La chiusura nei festivi porta un profitto maggiore dato dall’abbattimento dei costi del personale ma anche riduzione del costo delle utenze. Solo per fare un esempio, il lavoro domenicale prevede il costo orario di € 11,59 all’ora, ossia il 75% in più rispetto alla paga oraria riconosciuta ad un apprendista lavoratore addetto alla vendita del pane, oltre ai maggior oneri previdenziali, assicurativi e fiscali.

La chiusura nei giorni festivi non comporterà alcuna perdita di posti di lavoro, ma anzi avremo lavoratori che continueranno a guadagnare come prima e renderanno molto di più perché riscopriranno il diritto al riposo ed al piacere di stare in famiglia.

VISTOche

si attende solamente l’ordinanza del primo cittadino che stabilisca la chiusura le domeniche e i festivi per i panificatori;

tutto ciò premesso e considerato,

Interrogano

l’Amministrazione per sapere se vi è la volontà di decidere circa la chiusura domenicale e nei giorni festivi dei panificatori, in modo da consentire di far vivere a tutti i soggetti interessati, il più delle volte, tra l’altro, vere e proprie imprese familiari, un po’ di serena vita familiare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.