Fsi-Usae: “Se tutto è davvero regolare l’Humanitas rinvii la firma dei contratti e ci convochi anziché battibeccare”

250

In riferimento alle annunciate decisioni aziendali da parte dell’Humanitas Istituto Clinico Catanese nei giorni scorsi di voler procedere all’appalto di servizi senza cessione di ramo d’azienda di 23 ausiliari/Oss apprendiamo dalla stampa e prendiamo atto, della regolarità delle procedure che vuole adottare ma confermiamo le nostre preoccupazioni.

Se tutto è davvero regolare ci convochi prima e posticipi la firma dei contratti prevista per domani 29 giugno anziché battibeccare al fine di chiarire ogni dubbio in merito. Non si potrebbero accettare le dimissioni volontarie dei lavoratori dall’azienda con la promessa di una riassunzione nell’azienda che subentra nei servizi appaltati. Non condividiamo questi comportamenti, riteniamo sia un’azione ingiustificata.

La Fsi-Usae per i dipendenti, iscritti e non iscritti alla nostra Organizzazione Sindacale, chiede di garantire il livello occupazionale, di evitare un peggioramento del trattamento economico e normativo. A ciò si aggiunge anche l’esigenza di evitare il rischio che possano incorrere al licenziamento nell’azienda che subentra nei servizi appaltati. 

Da parte nostra – prosegue la Fsi-Usae – siamo ovviamente disponibili ad aprire un confronto, dall’Humanitas ci aspettiamo una più ragionevole  collaborazione, di convocarci, di rinviare la firma dei contratti e mitigare il disagio e la tensione tra 23 ausiliari/Oss.

Aspettiamo e auspichiamo anche nella convocazione del Prefetto. In caso di mancata conciliazione metteremo in campo tutte le iniziative necessarie per ottenere risposte concrete – conclude la Fsi-Usae.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.