Marsala,illustrati i progetti per eliminare i passaggi a livello,Sindaco: “priorita’ per quello di via Lipari”

183

Importante incontro in videoconferenza stamani a Palazzo Municipale di Marsala. Al sindaco Alberto Di Girolamo sono stati illustrati i progetti con i quali la Rete Ferroviaria Italiana – RFI procederà alla soppressione di diversi passaggi a livello nel territorio comunale. Una progettualità corposa che migliorerà la percorribilità dei treni e renderà finalmente fluida la circolazione veicolare in punti nevralgici della città. “Come in quello di via Lipari, che occupa il primo posto nella graduatoria dei passaggi a livello da eliminare, afferma il sindaco Alberto Di Girolamo. Sono opere pubbliche essenziali per lo sviluppo della nostra città e, in verità, ho potuto riscontrare notevoli passi avanti rispetto a Novembre scorso, quando ho incontrato a Roma i responsabili della RFI”. E le Ferrovie, oggi, erano rappresentate dai dirigenti Calogero Parla e Clara De Gregorio, dall’ing. Giovanni Nardella (progettista) e dall’ing. Nicola Scarpitta (RFI di zona). La situazione che è stata prospettata al sindaco Di Girolamo è in linea con quanto programmato fin dal 2016, tenuto conto che c’è una progettualità avanzata riguardo la soppressione dei passaggi a livello di via Lipari, Grotta del Toro e c.da Terrenove. Tutti e tre saranno bypassati da altrettanti sottovia, con contestuale realizzazione della viabilità alternativa. Necessitano di ulteriori approfondimenti, invece, i passaggi a livello in prossimità della Villa Araba, di contrada Dammusello e Birgi. Aggiunge il sindaco Di Girolamo: “Lo sforzo economico di diversi milioni di euro, con risorse della RFI e dall’Europa, consentirà di riunire in più punti la città, attualmente tagliata in due da una linea ferrata lunga 24 chilometri e con ben 27 passaggi a livello che a volte restano chiusi per decine di minuti, esasperando i cittadini”. Al termine della videoconferenza – cui hanno partecipato anche gli assessori Salvatore Accardi e Rino Passalacqua, i dirigenti Giuseppe Frangiamore e Francesco Patti, nonché l’ing. Alessandro Putaggio – è stato concordato un ulteriore incontro a breve, con il coinvolgimento anche della Soprintendenza di Trapani.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.