Forza Italia: “no al piano di nuove pedonalizzazioni mascherato dalla Giunta come imposto dal decreto Rilancio Italia”

162

“L’incompetenza a un misto di furbizia si radicano in questa amministrazione comunale, e faremo di tutto per estirparle”. Lo scrive in una nota il Capogruppo di Forza Italia della VII Circoscrizione, Pietro Gottuso, che oggi in Consiglio di Circoscrizione ha bocciato il nuovo piano di pedonalizzazioni inviato dalla Giunta, per il relativo parere, ad integrazione del Piano Generale Traffico Urbano e mascherato come l’attuazione dell’articolo 181 del decreto Rilancio Italia”.

“Intanto quanto approvato dalla Giunta contiene un macroscopico errore sostanziale che potrebbe inficiare l’atto. Lo spirito delle norme nazionali e regionali – continua Gottuso – è quello di promuovere la ripresa delle attività cinematografiche, turistiche, di bar, ristoranti, teatri, disponendo l’esenzione o la riduzione dei tributi locali e contestualmente viene data disponibilità a concedere nuova occupazione di suolo pubblico in deroga a diverse norme vincolanti, con ristoro economico per gli enti locali. La Giunta Comunale invece di preoccuparsi di deliberare la riduzione delle imposte locali, dalla TARI alla TOSAP, ritiene, impropriamente, che le norme su richiamate promuovano di realizzare nuove aree pedonali, per lo più in zone dove non esiste la minima traccia di attività di bar, ristorazione, ecc.. (ad esempio via Urania – Tersicore, Piazza Partanna, tutto il litorale di Barcarello, ecc…). E’ riprovevole – prosegue – che per portare avanti una azione politica impopolare si abbindolano i cittadini facendo credere che lo si faccia per rilanciare la ripresa economica, massacrata dal lockdown pandemico. E’ bene che i cittadini palermitani non si facciano ingannare da una politica ideologica e massimalista, perchè non è vero che tale scelta di pedonalizzazione è propedeutica ad ampliare all’aperto le attività produttive, perchè nelle aree pedonali esistenti, come via Principe di Belmonte, al ristoratore Gigi Mangia l’amministrazione ha disatteso la richiesta di occupazione suolo pubblico. E’ ora di cambiare amministratori – conclude Gottuso – che sappiano risollevare le sorti della nostra amata Città”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.