I concerti di Ericestate 2020 con gli Amici della Musica di Trapani

177

Ericestate 2020, otto spettacoli mozzafiato, nel borgo medievale di Erice, a partire dal 19 luglio fino al 27 agosto. Due le locations scelte: il Chiostro di San Francesco e il Cortile di Palazzo Sales. Un cartellone di concerti – eventi, alle ore 19.00, al tramontar del sole: dalla musica da camera al blues, jazz, gospel ed ancora alle percussioni. Spazio anche alla danza.
Gli eventi sono organizzati dagli Amici della Musica di Trapani in collaborazione con il Comune di Erice, la Fondazione Ettore Majorana, la Casa Editrice “Il Cigno” – Roma, Fratelli Zichichi, l’ ICIT-Istituto di Cultura Italo Tedesco – Trapani, il Goethe Institut.
Cantanti, musicisti, narratori e danzatori si alterneranno: una rassegna eterogenea, che guarda a un pubblico maturo, ma anche a quello giovanile.
Il primo appuntamento è per domenica 19 luglio, al Chiostro di San Francesco con “Gracias a la vida”Musica, Poesia e Racconti di Cantautori attraverso la Storia con Theresia Bothe (canto, liuto, chitarra). La musica come un veicolo che tiene in vita la tradizione, che racconta un sentimento, un momento speciale, una storia.
Secondo appuntamento martedì 21 luglio, sempre nella stessa location con “Il Blues, il Jazz e il Gospel” – Storie dalla musica nera con Marco Ballestracci, narratore e Umberto Porcaro, chitarrista. Uno spettacolo in cui s’incontrano le tre grandi matrici della musica afroamericana.
Si continua venerdì 24 luglio, con “Djembefolà” un repertorio di musiche etniche su antichi strumenti a percussione africani e mediorientali con i Biogroove, il duo di percussionisti composto da Nino Errera e Vito Amato.
Domenica 26 luglio si inaugura la location del cortile del Palazzo Sales che continuerà per tutti gli ultimi appuntamenti in programma. Un concerto cameristico con il duo Alessandra Borin soprano e Davide Osellame al pianoforte. Sarà affrontato il tema della luna intesa come regina del cielo, e sarà il filo conduttore dei brani di repertorio cameristico romantico tedesco, francese e italiano.
Il concerto sarà accompagnato da videoproiezioni di dipinti famosi riferiti a paesaggi lunari (dal Guercino a Van Gogh).
Venerdì 31 luglio si terrà lo spettacolo “L’attimo prima” – brevi storie danzate, di e con Silvia Giuffrè, coreografa e danzatrice su musiche originali e sonorizzazioni live di Giuseppe Rizzo.
Domenica 2 agosto la performance “Come Back” –  Quadri introspettivi con Patrizia Lo Sciuto, coreografa e danzatrice accompagnata dal sassofonista Calogero Genco. Un ritorno a ciò che è essenziale nell’atto creativo dell’espressione della danza e della musica, un fluire attraverso i due linguaggi.
Giovedì 20 agosto, nel cortile di Palazzo Sales con il concerto-spettacolo “Kurt Weill’s Songs and Tangos” eseguito dal InarTrio, il trio siciliano composto da Silviu Dima al violino, Giorgio Gasbarro al violoncello e Fabio Piazza al pianoforte. Il tutto arricchito dalla voce di Theresia Bothe e dalla Compagnia di tango argentino diretta da Angel Coria e Claudia Sortino.
La rassegna si concluderà giovedì 27 agosto con “SPITE MARRIAGE”.  Una vera e propria “colonna sonora” con Carlo Balzaretti al pianoforte,  che improvviserà su motivi conduttori dell’omonimo film di Buster Keaton.
 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.