Catania,Comitato “Terranostra”: “rischio incendi nei pressi di via San Pio X e tra il viale Rapisardi e via artigiani d’Italia”

Dopo il nubifragio di questi ultimi giorni, ritorna l’afa e con essa l’allerta incendi a Catania e in provincia. Il comitato Terranostra, attraverso il suo componente Carmelo Sofia, chiede un immediato intervento dell’amministrazione comunale di bonifica e creazione di fasce tagliafuoco nell’ampio territorio compreso tra il viale San Pio X, via Generale Ameglio, via Pacinotti e via Tasso. Un’area già colpita dall’abbandono illegale dei rifiuti. Un problema sollevato più volte dal comitato Terranostra dopo aver raccolto, attraverso il suo componente Carmelo Sofia, le preoccupazioni di tantissimi cittadini. In questo ampio territorio vulcanico, persistono siti “sensibili” come scuole, uffici comunali e abitazioni. Stesso discorso per l’enorme area rurale (e piena di sterpaglie) compresa tra il viale Mario Rapisardi, via Damiano Chiesa, via Partigiani D’Italia e via Nazario Sauro. Qui un incendio è già scoppiato lo scorso giugno. Fiamme altissime che hanno provocato il panico tra i residenti del quartiere costretti a chiudersi dentro casa aspettando l’arrivo dei vigili del fuoco prontamente intervenuti. Adesso l’afa estiva continua a creare grande preoccupazione tra gli abitanti di questa parte di Catania. Il componente del comitato Terranostra Carmelo Sofia sottolinea che qui basta una piccola scintilla o un mozzicone di sigaretta per scatenare un inferno. Ecco perché è fondamentale attivare subito, in entrambi i siti, un’opera di prevenzione con fasce tagliafuoco e la bonifica delle erbacce secche.