Ragusa. Sequestrate 98 tonnellate mandorle bio non tracciabili

Quasi 98 tonnellate di mandorle bio, commercializzate da un’azienda di Ragusa che tratta frutta secca, sono state sequestrate dal Reparto tutela agroalimentare (Rac) di Messina, insieme a personale dell’Icqrf di Catania.
Il valore della merce, priva di documenti che ne comprovassero la provenienza, ammonta a circa 753 mila euro. La sanzione è di soli 1.500 euro: la norma, infatti, non stabilisce una gradualità rispetto alla quantità della merce, ma fa riferimento al numero dei sequestri, che in questo caso è uno.