Pantelleria: giovedì 30 luglio presentazione del libro di Lella Seminerio ‘Rosso ulivo’

Sarà ospitata nel Centro Culturale ‘Vito Giamporcaro’ in Via Manzoni, 72 a Pantelleria, la presentazione del libro di Lella Seminerio dal titolo ‘Rosso Ulivo’ edito dalla Euno Edizioni di giovedì 30 luglio alle 18.00.

L’evento, inizialmente previsto in Aula Consiliare è stato spostato per concomitanza con il Consiglio Comunale che, data la disponibilità del Segretario Comunale, si è dovuto fissare per forza nello stesso giorno.

Si tratta del terzo evento della Stagione Culturale Estiva del Comune di Pantelleria che quest’anno pone un’attenzione particolare alla cultura e alle tradizioni siciliane e pantesche.

In quest’ottica, il libro della Seminerio ci riporta ad una Sicilia arcaica, violenza, inclemente, selvaggia nei paesaggi e nei sentimenti, ma anche affascinante. ‘Rosso ulivo’ racconta una storia realmente accaduta che Lella Seminerio narra senza fronzoli, senza sconti, aprendo uno squarcio su una Sicilia che pur nelle sue contraddizioni, non perde la speranza e la speranza è sempre nell’amore.

È la storia di una ragazza, Tinuzza, quindicenne, costretta a lasciare la sua casa, il suo fidanzato, il suo paese per andare a lavorare a casa del padrone, dove dovrà affrontare esperienze drammatiche e violente, non senza un richiamo alla speranza.

Un romanzo che è sicuramente di denuncia, ma che vuole inviare un messaggio di speranza, la speranza riposta nella vittoria del bene sul male, in cui la violenza, che ad un certo punto per una serie di eventi, sembra prendere il sopravvento, invece si dissolve come nebbia trafitta dal sole,” è quanto ha affermato Lella Seminerio in merito alla storia narrata in ‘Rosso ulivo’. “Il sole a cui mi riferisco è ovviamente il sole dell’amore. A mio avviso l’unico vero antidoto contro la violenza.”

Ringrazio di cuore il Centro Culturale ‘Vito Giamporcaro’ che ci ha ospitato con così poco preavviso, anche per l’attenzione riposta nelle presentazioni dei libri di questa Stagione Culturale Estiva,” dichiara l’Assessore alle Politiche Culturali, Francesca Marrucci. “Il Centro infatti ha riservato una speciale sezione della Biblioteca Comunale ai libri che saranno presentati in questi due mesi e ci sta seguendo in questa iniziativa culturale dedicata alla lettura.

Ringrazio Lella Seminerio per la disponibilità e l’impegno nel venire a trattare i temi importanti che caratterizzano la storia di Tinuzza, temi ancora spesso riscontrabili nella nostra quotidianità e non solo nei contesti rurali.”

Resta inteso che gli eventi sono ad ingresso contingentato e a numero chiuso, come da restrizioni anti-Covid in vigore fino al 31 luglio 2020.

I posti saranno solo a sedere fino ad esaurimento.

Per entrare bisognerà presentare all’ingresso l’autocertificazione acclusa in allegato.

Gli eventi potranno subire variazioni o annullamenti in base alla situazione legata all’emergenza e alle condizioni di sicurezza.