Selinunte: riaperti gli spazi museali del Baglio Florio

109

Nella giornata di domenica 2 agosto 2020 i siti museali del Parco, condividendo quanto disposto  dall’Assessore BB CC e IS, offre al pubblico la possibilita’ di accedere gratuitamente ai propri luoghi della cultura che compongono il palinsesto del più grande parco d’Europa.

In particolare verranno riaperti gli spazi museali del Baglio Florio che si dotano di un nuovo assetto del sistema di accoglienza e che ottempera agli standard minimi anti-covid, unito ad alcuni interventi di adeguamento del sistema front-office/accoglienza.

Il Baglio si ripropone in una nuova veste museografica con  la evidenza della mostra ” Vivere lAgora’, puntualmente allestita per narrare la storia dell antica citta’ di Selinunte mediante un esposizione temporanea dei più pregevoli ritrovamenti arxheologici selezionati dai ritrovamenti degli ultimi vent’anni, appositamente inseriti in un allestimento museale che ne racconta funzioni e utilizzo nonche’ il contesto originario.

Tali operazioni che portano alla riapertura, pur contingentata e controllata, si pongono in continuità di un progetto più ampio che l’Arch. Bernardo Agrò, Direttore ha in corso di elaborazione e che sta dotando l’Area monumentale di Selinunte di servizi per i visitatori che porteranno il parco ed i suoi siti al pari di altre realtà museali  . 

Una progettualità congiunta a tutte le altre azioni miranti alla ricostruzione di un’identità visiva dei siti costituenti il nuovo soggetto giuridico del “Parco archeologico di Selinunte, Cave di Cusa e Pantelleria”, che si coniuga con la nuova visione, già attuata dal settembre 2019, attraverso un vero e proprio “restauro filologico e gestionale” e una capillare programmazione volta a rendere il visitatore parte attiva di una manifestazione culturale fatta non solo di evidenze archeologiche ma di un revival esperienziale della cultura classica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.