Dal 5 agosto riaprono i siti di Leontinoi e di Megara Hyblaea

 A partire dal 5 agosto anche l’area archeologica di Leontinoi-S. Mauro e quella di Megara Hyblaea, ricadenti rispettivamente nei territori di Carlentini e Augusta, torneranno ad essere accessibili al pubblico.

“Altri due importanti siti archeologici della Sicilia tornano nella disponibilità dei visitatori – dice Alberto Samonà, assessore dei beni culturali e dell’Identità Siciliana – segno dell’impegno che il Governo Musumeci, grazie a tutto il Dipartimento dei Beni Culturali sta profondendo nelle operazioni prescritte per le riaperture. La Sicilia possiede luoghi di grandissimo interesse storico-culturale, che intendiamo valorizzare. La riapertura di Leontinoi e Megara Hyblaea va in questa direzione’.

L’accesso ai due siti:

L’area di Leontinoi-S. Mauro sarà fruibile fino al mese di settembre con ingresso gratuito secondo il seguente calendario: la domenica dalle 9 alle ore 14,30 (ultimo ingresso alle ore 14,00) e dal martedì a sabato su richiesta di prenotazione da far pervenire attraverso l’App Youline al sito https://youline.eu/laculturariparte.html o telefonando almeno un giorno prima al recapito telefonico del Parco presso il Museo Archeologico di Lentini (095.7832962). L’ingresso è gratuito

L’area archeologica di Megara Hyblaea, ferme restando l’osservanza delle disposizioni anti- Covid, sarà fruibile fino al mese di settembre dal martedì a sabato dalle ore 9 alle ore 18,45 (ultimo ingresso alle ore 18,00) e la domenica dalle 9 alle ore 14,30 (ultimo ingresso alle ore 14,00). Il biglietto per l’accesso all’area di Megara Hyblaea è di Euro 4,00 e ridotto di Euro 2,00.