Centri accoglienza, interviene la Lega: “Le Forze dell’Ordine stanno pagando il collasso del sistema”

248

Anche la Lega interviene nel dibattito apertosi dopo l’episodio avvenuto ieri a Marsala, quando un poliziotto si è ferito nel tentativo di fermare un gruppo di 40 migranti in fuga dal centro di accoglienza di contrada Casabianca. L’agente, in servizio presso il commissariato di Castellammare del Golfo, si è fratturato la gamba sinistra scavalcando una recinzione e dovrà ora essere sottoposto ad intervento chirurgico.  

Non si tratta del primo caso di tentata fuga dei migranti dai centri in cui sono alloggiati. Una situazione simile era stata denunciata non molti giorni fa, sempre a Marsala, dal Comitato spontaneo per la salute dei cittadini che raccontava di come i residenti assistano a continue fughe dal centro accoglienza di Via Mazara.

“Le forze dell’ordine stanno pagando il collasso del sistema d’accoglienza ideato dal governo Conte – Pd – Cinque Stelle. I fatti di Marsala dimostrano che la tragedia è dietro l’angolo” – ha dichiarato Maricò Hopps, Responsabile Enti Locali della Lega per la Sicilia occidentale, che torna così sull’annosa questione, oggi riportata alla ribalta dai fatti di cronaca, della scarsità di personale in servizio presso le Forze dell’Ordine e dell’oneroso lavoro a cui sono chiamati.

“In tutta la Provincia di Trapani – ha aggiunto Hopps – abbiamo una situazione drammatica non solo per il numero ingestibile di migranti ma anche sul fronte sanitario e della pubblica sicurezza. E la cosa più grave è che dal Governo non c’è nessuna prospettiva di soluzione dell’emergenza. Il sistema dell’accoglienza del Governo Conte  – continua Hopps – sta franando sui siciliani e i primi a farne le spese sono le donne e gli uomini delle forze dell’ordine che, senza mezzi e sottoposti a un lavoro massacrante, stanno facendo fronte a casi di contagio ma anche a rivolte violente di migranti che non ne vogliono sapere di osservare la quarantena nei centri di accoglienza”.

“L’incapacità del governo nazionale, i silenzi dei Sindaci di Trapani e Marsala e la retorica buonista degli esponenti del PD locale rischiano di far sprofondare l’intera provincia di Trapani nel caos più totale” – conclude Hopps.

Sulla vicenda accaduta a Marsala e sulle difficoltà vissute dagli agenti delle Forze dell’Ordine, già ieri ero state molto dure le parole del Sindacato di polizia Coisp che aveva evidenziato come le Forze dell’Ordine siano ormai allo stremo con “troppi pochi agenti a tutela dell’ordine pubblico nei Centri di accoglienza e troppi migranti ospitati,, turni massacranti e poche accortezze per la loro incolumità fisica”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.