Marsala 2020, la Lega annuncia il proprio candidato sindaco

In data di ieri su invito dei dirigenti Francesco Di Giorgio, vice segretario regionale, On. Alessandro Pagano ,vicecapogruppo alla camera dei Deputati e Maricò Hopps , Resp. Regionale Enti Locali Siucilia Occidentale, la Lega Salvini Premier ha riunito presso l’hotel Baglio Basile i rappresentati provinciali dei partiti del centro destra oltre che delle liste civiche vicine all’area; nello specifico erano presenti Giulia Ferro e Paolo Ruggieri per Diventerà Bellissima , Toni Scilla per Forza Italia, Maurizio Miceli per Fratelli D’Italia , Fabio Bongiovanni per l’Udc e Angelo Rocca per la componente civica di VIA .Durante l’incontro la Lega ha evidenziato che a suo giudizio, e dopo un’attenta valutazione, non esistono le condizioni per giocare una partita che possa essere ritenuta di centrodestra e vincente nel momento in cui qualcuno inserisce componenti di sinistra e in altrettanta maniera evidenzia dei pregiudizi nei confronti del primo partito nazionale. Questo pregiudizio, innaturale e non compreso neanche dai rappresentanti dei partiti nazionali presenti al tavolo, ha innescato il fondato sospetto che la Lega possa essere sgradita soprattutto per i temi di cui è portatrice naturale e che si sarebbero tradotti in un programma tanto forte quanto determinato , davvero e senza retorica, al servizio della città : ordine pubblico, lotta alla immigrazione clandestina e al business della finta accoglienza, sicurezza della città, decoro urbano, attenzione agli ultimi e ai siciliani. La Lega a questo punto ha offerto soluzioni alternative alla carica di primo cittadino, proponendo persone del centrodestra qualificate e di trasparente appartenenza politica, riferibili al partito del Presidente Musumeci e di Forza Italia. Dopo ampia discussione e dopo aver ripetutamente ribadito che la Lega Salvini Premier è un valore aggiunto assoluto, i coordinatori dei partiti del centro destra, FdI, Udc, Fi e ancora il dirigente di DB Paolo Ruggieri e il riferimento di Via, hanno però dichiarato al tavolo che non se la sentivano di abbandonare uno schema già avviato e hanno declinato l’opportunità che veniva data dalla Lega di individuare un sindaco espressione di una nuova e rivoluzionaria visione politica, anche di prospettiva. La Lega Salvini Premier preso atto dell’indisponibilità del centrodestra locale a tale innovativo modo di far politica, ha preannunciato allo stesso tavolo che correrà per la vittoria di Palazzo VII Aprile, con un proprio candidato, alternativo al sistema dominante, e che sarà coadiuvato da alcune liste civiche già incontrate nelle scorse giornate e che si sono intraviste in tale progetto rivoluzionario. Nelle prossime ore verrà data comunicazione della data della conferenza stampa per la presentazione del candidato sindaco della Lega Salvini Premier e dei loro alleati, per la città di Marsala.