Marsala: premiato dal Sindaco il poliziotto che la scorsa estate nelle acque dello stagnone salvo’ una bambina di 4 anni

Il Sindaco di Marsala, Alberto Di Girolamo, ha ricevuto oggi a Palazzo Municipale l’Assistente capo della polizia di Stato Daniele Mauro che il 23 agosto dello scorso anno, nelle acque dello Stagnone “zona piscine naturali”, salvo la vita a una bambina di 4 anni. Il poliziotto, in forza alla sezione della squadra di Pg della Polizia di Stato presso la Procura di Marsala, era in barca con la figlia quando venne richiamato dalle persone presenti in un gommone dove si trovava una bambina in stato di incoscienza e cianotica poiché era rimasta per qualche minuto sott’acqua. Prontamente Daniele Mauro intervenne e, praticando il massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca, consentì alla bambina di rimanere in vita e di raggiungere la terraferma dove ad attenderla vi era il personale specializzato di una ambulanza. La piccola successivamente grazie alle cure dei medici del Pronto Soccorso di Marsala e dell’Ospedale “Di Cristina” di Palermo guarì nel volgere di pochi giorni senza subire conseguenze.

Ebbene, a distanza di un anno da quell’episodio (la cerimonia era stata prevista a Marzo ma venne rinviata per la Pandemia), il Sindaco Alberto Di Girolamo ha voluto complimentarsi con l’interessato, presenti anche il dottor Leonardo Piscitello della Procura di Marsala, il responsabile della sezione di PG della Polstato presso la Procura, Leonardo Lupo, nonché una rappresentanza del Commissariato di via Verdi.

All’Assistente Capo Daniele Mauro il Sindaco ha consegnato una Pergamena – Encomio nella quale viene riportata la motivazione di conferimento 

“con prontezza di riflessi, intraprendenza, preparazione

professionale e altruismo, il 23 agosto 2019, 

ha soccorso nelle acque dello Stagnone una bambina

affetta da asfissia da annegamento, salvandole la vita