Continuano con successo le tappe Viaggi d’Autore per presentare il libro, “Judas the Guess – il processo dell’umanità…parte prima”

  

Continuano con successo le tappe del Viaggio d’Autore per presentare il libro “Judas the Guess – il processo dell’umanità”edito da Angelo Mazzottanato dallo spettacolo teatrale scritto dall’avvocato Chiara Modica Dona’ dalle Rose e messo in scena dalla compagnia teatrale Esoscheletri. Primo appuntamento sabato 29 agosto ore 21.00 al  Giardino Pensiero Contemporaneo a  Selinunte. Durante ‘incontro saranno presenti oltre all’autrice, Umbero Leone, presidente dell’Associazione Selinunte Cunta e Canta, l’avvocato Marcello Consiglio e la professoressa Mariella Spagnolo. 

Chiara Modica Dona’ dalle Rose, attiva mecenate da più di un ventennio nel mondo internazionale dell’arte, ha scelto un editore siciliano per pubblicare uno dei suoi ultimi romanzi, “Judas the guess: il processo dell’umanità” come dice l’autrice “il primo di una triade dedicata ad un ideale processo all’uomo di tutti i tempi che vede in campo niente di meno che Maria Maddalena e Giuda, trasformandoli da imputati ad inquirenti, in un viaggio atemporale tra i millenni della storia dell’uomo e che nella sua prima tappa si svolge niente di meno portandoci dalle guglie di Notre Dame, alle sponde della penisola del Sinai sino alla testa stellata della la statua della Libertà sulle sponde di New York“.

Il libro verrà presentato successivamente domenica 30 agosto alle ore 21.00 presso il Parco Aliantopark  di Ustica  in presenza sempre della professoressa Mariella Spagnolo e l’avvocato Marcello Consiglio. Selinunte rappresenta un momento importante per l’autrice dove nel 2018 ha portato l’arte contemporanea per la prima volta tra i templi e ed il baglio Florio con l’edizione della Bias 2018 e dove è stata anche assessore ed esperto alla cultura e in pochi mesi, in un comune in pieno dissesto finanziario è riuscita a produrre mostre ed eventi ed a rivitalizzare e rimettere in piedi quello che resta del maestoso Collegio di San Francesco di Paola. E’ stato infatti progettata una grande rete museale per collegare le chiese ed i musei della città in un grande museo dedicato al paesaggio archeologico sino ad immaginare nella città di Triscina un avveniristico museo archeologico a cielo aperto espressione vivente della architettura del ‘900. Sempre a Selinunte ha organizzato e promosso l’incredibile serata dell’archeologia vivente il 13 agosto 2019 con la partecipazione di più di 1000 persone nella iniziativa “the dinner in red”con ospiti provenienti da tutta Sicilia, Italia ed estero sotto l’acropoli ai piedi del mare e rigorosamente vestiti di rosso con una coffa e un candelabro d’argento. L’isola di USTICA invece l’avocato Donà dalle Rose l’ha scoperta grazie a dei  ciceroni d’eccezione, il compianto Prof. Sebastiano Tusa e sua moglie Valeria Li Vigni, portando alla luce artisti siciliani del calibro di Paolo Madonia, Ignazio Schifano, David Gandolfo,  Mario Bajardi, Claudia Ganci, Maria Felice Vadalà, Paola D’Amore, Grazia Inserillo, Primo Vanadia, e tanti altri oggi ormai contesi da musei internazionali e richiesti da molti altri curatori di fama internazionale.