Frasi offensive sui social contro Musumeci e l’ordinanza sugli hotspot: dura presa di posizione della Lega Salvini di Castellammare

Prendiamo visione con immenso stupore di quanto scritto dal Sign. Pietro Argento nel suo profilo privato Facebook.
È gravissimo quanto scritto e ci lascia alquanto sconcertati perché lo stesso si lascia andare con locuzioni scurrili ovvero designando per “pezzi di merda”, Monnezza, e denigrando in maniera vigliacca e vergognosa anche le famiglie dei turisti che vengono a trascorrere le vacanze al sud.
Il linguaggio che definiamo inaccettabile, pieno di odio e rancore, anche nei confronti di chi ripone piena solidarietà al Presidente della Regione Siciliana Musumeci per l’ordinanza emessa il giorno 22 agosto 2020 nei confronti dei migranti clandestini relativamente all’emergenza sanitaria con la quale ormai abbiamo imparato a convivere.
Orbene si rileva espressamente che si tratta di una caduta di stile alquanto imbarazzante ma sopratutto un attacco politico nei confronti del Presidente Musumeci e di conseguenza a tutti i partiti che hanno espresso solidarietà alla decisione necessaria ed urgente del presidente.
La Lega prima di uscire con questo comunicato ha avvisato i componenti dell’amministrazione, sopratutto quelli che fanno parte del centro destra.
Ad oggi nessun partito ha preso posizione, almeno pubblicamente, contro questo gesto vile e privo di decoro che ci indegna profondamente, pertanto ci faremo portavoce dell’accaduto e sarà segnalato ai vertici provinciali e regionali con l’intento di portare la notizia al Presidente Musumeci considerato che si sta perdendo di vista il comportamento che dovrebbe assumere un soggetto nella propria veste istituzionale.
Ed invero siamo rimasti attoniti di questo modo di comunicare del Sig. Argento, consulente esterno ed interno del sindaco.
Abbiamo preso visione del comunicato del sindaco Rizzo, dove si evince che lo stesso propone al Sig. Argento di chiedere pubblicamente scusa e riflettere sulle eventuali dimissioni Di certo ci aspettavamo altri tipi di provvedimenti da parte del primo cittadino che fa bene a fargli chiedere scusa, pubblicamente, è sempre un gesto umile, Ma questi sono giochetti che si facevano nell’anticha politica!
Ci aspettavamo una presa di posizione più seria e più dura.
Visto e considerato che il sindaco non si sente di prendere una posizione più dura ovvero rimuovere il Sig. Argento dall’incarico, la Lega chiede agli amministratori di centro destra di agire in consiglio comunale per portare avanti la richiesta di rimozione dello stesso, fatta dall’opposizione.
Il primo cittadino prima di dare consigli dovrebbe almeno riflettere in primis alle proprie dimissioni.
Ma la cosa che ci sbalordisce è che anche il segretario generale del comune di Castellammare al posto di indignarsi e segnalare subito l’accaduto, acclama il post con un like.
Naturalmente noi non siamo dentro le mura del consesso civico ma osserviamo attentamente ogni comunicazione e azione che viene posta in essere.
Il sindaco che ha già subito un terremoto mediatico a causa delle indagini che sono in corso naturalmente non si può occupare di prendere visione di ciò che i suoi fidati esternano.
La nostra voce arriverà ai tavoli regionali per non fare passare nel silenzio quanto accaduto ed il silenzio dei partiti di centro destra che rimbomba nella nostra mente.
Chiediamo la rimozione dall’incarico con urgenza e chiediamo educazione e rispetto verso le persone che fanno girare l’economia nel nostro paese e che vengono ad ammirare le nostre straordinarie bellezze.
Sezione Lega Salvini Premier Castellammare del Golfo