Castellammare: controlli congiunti e monitoraggio effettuato in aree di pregio come Cala Bianca

«Monitoriamo con attenzione, anche con gli altri organi istituzionali coinvolti, la situazione degli accessi liberi al mare, come nel caso di cala bianca, nostra zona di grande pregio, nella quale da settimane abbiamo effettuato più controlli congiuntianche con la presenza dei carabinieri, al fine di verificare alcuni lavori portati avanti in proprietà privata».

Lo fa presente il sindaco Nicolò Rizzo che prosegue:

«I controlli, avviati in maniera autonoma dall’amministrazione comunale, proseguiranno su tutto il territorio cittadino nell’interesse esclusivo della collettività ed al momento con specifico riferimento a cala bianca, poiché si tratta di un’area soggetta a vincoli paesaggistici e per qualsiasi attività occorrono specifiche autorizzazioni. Qualora dovessimo riscontrare anomalie o abusi –prosegue il sindaco Nicolò Rizzo– non esiteremo a procedere perché venga ripristinato lo stato dei luoghi e si accertino eventuali responsabilità. Fin dall’insediamento lavoriamo per garantire il libero accesso al mare nel nostro territorio con riscontri e verifiche ed in molti casi gli interessi privati si incrociano con il diritto di accedere liberamente al mare che deve essere garantito. Continuiamo a monitorare e controllare i luoghi e invitiamo tutti a moderare toni e modi per accendere i riflettori su tali questioni che certamente devono portare ad un risultato che sia di interesse collettivo».