Trapani,crisi idrica: chiara la matrice dolosa del danno

Si evincono chiaramente sulla superficie della condotta, le tracce di attrito e successivo sfondamento causato da benna meccanica che dolosamente ha provocato il grave danno alla conduttura comunale, lasciando a secco la città in questi giorni in pieno d’agosto.Sull’accaduto indagano i Carabinieri.


“La Città di Trapani è parte lesa – dichiara il Sindaco Tranchida – l’acqua è vita e quando manca si fa “mala vita”… dunque sconti per nessuno”.Oggi si proverà ad assicurare la distribuzione nel centro storico e nei giorni a seguire nelle frazioni e poi nuovamente su Trapani nuova.

È ovvio comunque che nonostante il piano emergenziale e sostitutivo con SiciliAcque i quantitativi sono limitati e dunque si verificheranno comunque disagi nella distribuzione che, si conta possa rientrare nella normalità la prossima settimana a seguito dell’ultimazione del particolare intervento di riparazione della conduttura comunale di Bresciana, previsto entro domenica.