Autostrade Cas,l’U.Di.Con. incontra il Direttore generale dell’Ente

181

A seguito della richiesta di un tavolo tecnico con il Consorzio Autostrade Siciliane avanzata dalla sede U.Di.Con. di Patti, ieri si è svolto l’incontro alla presenza del responsabile Dario Giacoppo e del direttore generale del Cas Salvatore Minaldi. “Abbiamo avviato un confronto cordiale e costruttivo – spiega Giacoppo – teso a trovare le risposte per le tante domande che i fruitori delle autostrade Messina-Palermo e Messina-Catania ci pongono. Le richieste formulate dall’Unione per la Difesa dei consumatori si sono focalizzate sulle tempistiche dei lavori di manutenzione attualmente in corso, dal viadotto Ritiro alla frana di Letojanni; sulle carenze riguardo le informazioni agli utenti dell’autostrada poiché vengono usati canali di messaggistica non del tutto conformi come i fogli volanti piazzati ai caselli; infine, abbiamo chiesto i cronoprogrammi su cui intendiamo avere dal Cas costanti aggiornamenti sul rispetto degli obiettivi”.

Il direttore Minaldi ha spiegato che i lavori del Ritiro-svincolo Giostra sono in linea con il cronoprogramma originario e dovrebbero terminare nel novembre 2021. Per quanto riguarda i disagi per il traffico, il dirigente Cas ha sottolineato l’esistenza di due rampe del viadotto non utilizzate a causa di lavori non effettuati. Tali rampe non appartengono al Consorzio bensì di Comune di Messina. Se potessero essere utilizzate dagli utenti, secondo l’ente, permetterebbero una viabilità migliore. Il completamento del ripristino della frana di Letojanni è previsto, così come riferito da Minaldi, per ottobre 2021. A proposito delle comunicazioni agli utenti, il direttore del Cas ha subordinato l’installazione dei pannelli di messaggistica variabile alla conclusione dei lavori per le linee di fibra ottica.

“Vigileremo sul rispetto degli impegni assunti dal Cas – aggiunge Dario Giacoppo – e nei prossimi mesi incontreremo di nuovo la dirigenza dell’ente per fare il punto sull’avanzamento dei lavori e sul rispetto delle tempistiche. Il Cas ha anche accettato la richiesta U.Di.Con di compiere dei sopralluoghi sui cantieri in corso. In tal modo – conclude il responsabile U.Di.Con – saremo vicini agli utenti dell’autostrada, dando ascolto ai loro interrogativi”.