L’Avvocatura del Comune di Palermo ha sancito in modo ufficiale e definitivo che la mobilità dei 94 lavoratori da Reset a Rap è valida

242

“Il parere pro veritate dell’Avvocatura del Comune di Palermo ha sancito in modo ufficiale e definitivo che la mobilità dei 94 lavoratori da Reset a Rap è valida e ineccepibile, come la Fiadel-Cisal dice da tempo nonostante i soliti profeti di sventura. Adesso non ci sono più alibi: la Rap, in continua emergenza e bisognosa di personale, avvii un passaggio che è a costo zero e a beneficio della città, così da farla tornare subito pulita”. Lo dicono Giuseppe Badagliacca e Nicola Scaglione di Fiadel-Cisal.

“La nota con cui il vicesindaco Fabio Giambrone e l’assessore all’Ambiente Sergio Marino dicono a Rap di procedere senza indugio dimostra la buona volontà dell’amministrazione comunale – continuano i sindacalisti – Spiace che i vertici Rap abbiano perso tempo, aizzati da chi presagiva sfaceli inesistenti. La graduatoria è ancora perfettamente valida e utilizzabile, così come aveva già stabilito il Segretario generale anche nella sua veste di Direttore generale dell’ente: la Rap ha bisogno di personale per migliorare i servizi alla città e attingere al bacino Reset è la soluzione più veloce e giuridicamente corretta”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.