Amministrative 2020, esponenti della Lega a Marsala per sostenere Giacomo Dugo

484

La Lega è unita per sostenere la candidatura a Sindaco di Marsala del prof. Giacomo Dugo.

Per l’occasione, ieri a Marsala sono arrivati il senatore Stefano Candiani, l’europarlamentare Annalisa Tardino e, nel pomeriggio, l’assessore regionale ai Beni culturali Alberto Samonà, in qualità di dirigente della Lega.

In mattinata, il candidato Sindaco Giacomo Dugo ha accompagnato il senatore Candiani e l’europarlamentare Tardino nei luoghi simbolo della città. I rappresentanti della Lega, insieme agli assessori designati, hanno visitato il mercato del pesce, fermandosi a dialogare con i titolari delle attività commerciali presenti in loco che hanno evidenziato tutte le criticità del settore.

L’on. Annalisa Tardino, membro della Commissione europea per la pesca, della commissione ENVI (che si occupa di sicurezza alimentare) e della LIBE (Affari interni, giustizia, diritti civili) ha assicurato il suo sostegno al candidato Sindaco per portare in Europa le esigenze di chi opera nel settore della pesca. “Portiamo avanti un lavoro di squadra, coordinato e capillare sul territorio – dice l’on. Tardino – per supportare un settore, come quello della pesca, vessato dalle normative europee, mal recepite anche sul piano nazionale: norme che non tengono conto della specificità dei nostri mari. Se eletto – continua l’on. Tardino – Dugo non sarà solo. Siamo un’unica squadra”.

Su questo punto ribatte anche l’on. Alessandro Pagano, vice capogruppo della Lega alla Camera: “A Marsala si sono riuniti tanti esponenti politici con competenze diverse ma sinergiche. Non saranno le uniche figure istituzionali che porteremo in città. Dugo, non ha solo competenza ed affetto per Marsala ma ha anche il giusto supporto da chi occupa posizioni in altre sedi decisionali, come il Parlamento o l’Europa. Nessun altro candidato può offrire questa affidabilità e queste competenze. Chiediamo la fiducia dei cittadini per salvare Marsala” – dice Pagano.

Agli onorevoli presenti, Dugo ha parlato delle difficoltà del settore agricolo illustrando le possibili soluzioni, spiegando che la sua idea di economia si basa sul rilancio del vino Marsala e del Consorzio Marsala Doc, sulla tutela dell’alberello marsalese e dei borghi rurali, sulla creazione dei bio distretti produttivi. Candiani ha espresso massima fiducia e stima per il progetto di cambiamento della città pensato dal Candidato Giacomo Dugo evidenziando anche come in città ci siano problemi “di ordinaria amministrazione”, come ad esempio la pulizia degli spazi pubblici, da risolvere con urgenza.

Gli ospiti si sono poi spostati presso le Cantine Florio. Tante le aziende del settore vinicolo ed alimentare che Dugo sta visitando in questi giorni.

Alle Cantine Florio si è svolto un incontro operativo con i direttori delle stesse Cantine Florio – il dott. Giuseppe Ingargiola e il dott. Roberto Magnisi – per parlare di quanto ancora non fatto ma soprattutto di una rivalorizzazione dell’economia tradizionale del territorio, basata sull’agricoltura e sull’enogastronomia. Presente anche l’on. Giulia Adamo che condivide la strategia e le soluzioni proposte da Dugo.

Ingargiola ha riferito a Dugo di avere proposto, in passato, la sistemazione, a spese della cantina stessa, dello spazio antistante l’ingresso delle storiche Cantine, dove ogni giorno arrivano tantissimi visitatori. Nulla però è stato fatto in merito.

“Se verrò eletto – ha dichiarato il prof. Dugo – mi impegnerò a portare a termine questa piccola ma importante opera. Se Marsala vuole essere una destinazione turistica vera deve presentarsi agli ospiti pulita e ordinata”.

La giornata si è conclusa con l’incontro tra Giacomo Dugo e l’assessore regionale Alberto Samonà, alla presenza degli assessori designati e dei candidati consiglieri.

“Sono qui in veste di militante e dirigente della Lega per dare il mio sostegno a Giacomo Dugo – ha esordito Samonà – Dugo conosce bene Marsala e le sue necessità, soprattutto conosce il problema dello sradicamento a cui finora le amministrazioni non hanno saputo dare risposta. Si è data priorità – ha continuato Samonà – al tema dell’accoglienza, tralasciando le legittime aspirazioni dei marsalesi, lasciati soli. La candidatura di Dugo è in netta discontinuità sia con il centro-sinistra che con l’insalata dello pseudo centro-destra” – ha concluso Samonà.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.