Covid e Scuola: docenti, boom di iscritti al corso per avere consigli e suggerimenti

186

Boom di iscrizioni di docenti siciliani al corso on line di medicina scolastica pubblicato nella piattaforma Fad dall’Ordine dei medici di Palermo per acquisire suggerimenti e consigli dai medici di famiglia dopo la riapertura delle scuole. Sono oltre 100 al giorno le richieste di iscrizione, 1500 adesioni in meno di dieci giorni, un numero che continua a crescere.

“Un successo straordinario già confermato dal successo di due corsi precedenti” , ha detto il presidente dell’Ordine dei medici di Palermo Toti Amato, componente del direttivo Fnomceo. Che ha aggiunto: “Le parole chiave, in questo momento post pandemico ancora difficile da gestire anche in Sicilia, sono trasformazione, flessibilità e rete. Stiamo assistendo a una metamorfosi mondiale rapidissima in ogni settore. Un grande processo di cambiamento nell’ambito formativo può essere governato e accolto solo se si creano con la stessa velocità le condizioni ottimali per i discenti e i docenti, mantenendo sempre alta la qualità dell’offerta. E di questo ringrazio tecnici e medici”.

‘Covid-19 e riapertura delle scuole’ è il secondo corso gratuito di medicina scolastica pubblicato dall’Omceo, quale referente del progetto di Medicina scolastica per tutti gli Ordini della Sicilia, d’intesa con gli assessorati regionali dell’Istruzione e della Salute, e con l’Ufficio scolastico regionale. Il primo corso, dedicato al personale amministrativo, tecnico e ausiliario (Ata) delle scuole, è stato realizzato sulle buone pratiche igienico-sanitarie per combattere il coronavirus, dalla sanificazione alla disinfezione degli ambienti.

“Dall’inizio dell’emergenza sanitaria, già da marzo – ha spiegato il presidente Amato – per primi in Italia, abbiamo attivato in rete con gli altri Omceo siciliani il progetto ministeriale di biocontenimento ‘Health Biosafety Training – procedura di vestizione e svestizione con i dispositivi di protezione individuale per Biocontenimento’, in collaborazione con Mds, assessorato regionale della Salute, Arnas Garibaldi di Catania, Asp di Ragusa e di Trapani. La partecipazione è stata larghissima”. In meno di un mese l’Ordine  ha formato circa 6000 discenti tra medici, sanitari, dirigenti delle Asp, coordinatori ed elicotteristi del 118, oltre al personale della Polizia, dei carabinieri nas, della guardia di finanza, guardia costiera e capitaneria di porto, e medici dell’Usmaf territoriale. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.