Marsala,Rossi (FI): “Disabili senza diritti, famiglie lasciate sole”

“I disabili a Marsala non hanno diritti. In questi anni è stato fatto davvero poco per migliorare la situazione. Le famiglie che devono accudire i propri cari portatori di disabilità sono lasciate sole da un’amministrazione comunale impalpabile, che trascura le loro esigenze quotidiane e la necessità ad esempio, di garantire a questi cittadini i giusti livelli di mobilità sostenibile”. E’ quanto afferma Antonio Rossi, candidato con Forza Italia alle prossime amministrative del 4 e 5 ottobre per il rinnovo del Consiglio comunale di Marsala, che aggiunge: “La dimostrazione sono le barriere architettoniche ad oggi ancora presenti sul territorio, ma anche l’impiego di mezzi di trasporto inadeguati e poco sicuri”.

“Marsala è una città con enormi potenzialità umane e capacità progettuali – continua Rossi – ma occorre un impegno forte da parte delle istituzioni pubbliche, e comunali in particolare, affinché sia predisposto un vero piano di intervento locale per le persone con disabilità, articolato in pochi semplici punti e in grado di sostenere le famiglie nell’opera di assistenza e cura”.

“L’amministrazione comunale – prosegue l’esponente forzista – dovrà saper predisporre “percorsi” agevoli per i bisogni sanitari immediati delle persone disabili, ma anche per consentire ai più giovani di loro una concreta fruizione del diritto all’istruzione e alla formazione professionale. Dovrà inoltre offrire l’opportunità di sviluppare relazioni sociali attraverso l’organizzazione di attività ludiche e partecipative, supportandone così il diritto a una vita sociale senza preclusioni”.

“Chiederò al prossimo Consiglio comunale di superare l’incomprensibile impasse attuale nel sostegno ai nostri cittadini diversamente abili in materia di trasporto, sanità, istruzione e formazione e di ascoltare le loro richieste contribuendo così alla loro realizzazione personale, in linea con quanto stabilisce la convenzione ONU sui diritti delle persone disabili” conclude.