Gastronomia e grandi eventi: la FIC mette le sue professionalità a servizio delle amministrazioni

La Federazione Italiana Cuochi ha premiato la Provincia di Trapani come “Miglior Provincia Area Sud 2019” per  essere stata la più proficua e gettonata durante lo scorso anno.

La notizia è stata comunicato dalla Federazione Italiana Cuochi, che conta più di 22.000 associati in Italia, allo chef Paolo Austero, Presidente Provinciale e Vice Presidente Regionale della Federazione italiana Cuochi.

Sul territorio provinciale, gli associati sono più di 500. Il riconoscimento agli chef e pasticceri trapanesi arriva a conferma di un importante ed impegnativo percorso che l’associazione ha intrapreso per mettere in sinergia tutto il comparto turistico ed alberghiero.

“Stiamo pianificando una serie di corsi di formazione e di aggiornamento, compresi  i cosiddetti chef table: riunioni periodiche,  da svolgersi nei vari ristoranti, per un confronto fra gli chef sui temi più rilevanti del momento – spiega Paolo Austero.

La Federazione, che raccoglie sia cuochi che pasticceri e che collabora attivamente con le 4 scuole alberghiere della provincia, si è resa inoltre disponibile nei confronti  di tutte le amministrazioni, sia  comunali che provinciali e regionali, per una collaborazione gratuita nell’organizzazione di eventi nel settore gastronomico.

“Siamo disponibili a collaborare mettendo a disposizione la nostra professionalità per consulenze e collaborazioni in occasioni di eventi o manifestazioni di vario tipo. Invitiamo pertanto tutte le amministrazioni a tener conto della presenza della nostra Federazione che è l’unica riconosciuta giuridicamente” – dice Paolo Austero –  Noi chef siamo ambasciatori della gastronomia, mettiamo a disposizione delle amministrazioni le nostre competenze in tema di servizio ed accoglienza.

Per Austero, c’è ora una grande bisogno di lavorare al rilancio del territorio nel post Covid. e rispondere alle esigenze del turismo.

In quest’ottica, l’Associazione provinciale cuochi e pasticceri trapanesi, attraverso il Dipartimento Eventi e manifestazioni,  ha pensato di individuare un referente per ciascun comune del trapanese. Per il Comune di Marsala, il ruolo è stato assunto dallo chef Nicola Sammartano, titolare dalla locanda di charme “Le caserie”.

“E’ un riconoscimento che ho accettato con grande onore – dice Sammartano –  Abbiamo voluto dare un’ulteriore forza al Dipartimento Eventi  e manifestazioni della FIC, con  la presenza di responsabili per ogni Comune in modo che, nei progetti che ci saranno affidati o che proporremo, ci sarà sempre uno staff e una struttura pronta a lavorare in sinergia e che sappia come affrontare la gestione dell’evento”.

Il Dipartimento nasce dalla percezione che ci sia sul territorio una notevole richiesta di organizzazione di eventi. ““Gli eventi gastronomici attirano i turisti nella nostra terra. Sono tanti gli esempi che potremmo fare di luoghi in cui si va per le tradizioni enogastronomiche o per la presenza di ristoratori rinomati.  Noi ci mettiamo a disposizione con il supporto di una Federazione importante e strutturata”- aggiunge ancora Sammartano.

Della FIC, fa parte anche Giuseppe Vultaggio, dell’agriturismo Vultaggio, in qualità di  consigliere provinciale e regionale:  “L’associazione è un punto di riferimento per oltre 500 professionisti e si prefigge la crescita professionale degli associati – dice Vultaggio –  in modo che chi arrivi sul nostro territorio trovi un’offerta culinaria qualificata e una  valorizzazione dei nostri prodotti e della nostra storia. Servono manifestazioni di livello e i professionisti che fanno parte della Federazione sono i migliori del territorio”.

Di eventi sa ben parlare lo chef Francesco Bonomo, consigliere provinciale della FIC, vincitore del Cous Cous World Championship. “In provincia abbiamo grandi professionisti, ottimi prodotti e una lunga tradizione. Creare manifestazioni di livello serve proprio a far conoscere queste peculiarità a livello internazione”.