Alcamo: incontro tra amministrazione,Anas e Consiglio Comunale sul progetto riguardante l’asse viario di collegamento fra la S.S. 119 e la S.S. 113

Si è svolto ieri, presso l’Aula Consiliare del Comune di Alcamo un incontro fra l’Amministrazione, la III Commissione Consiliare, i Capigruppo consiliari ed i funzionari dell’ANAS riguardante i LAVORI DI COSTRUZIONE DEL COLLEGAMENTO VIARIO ESTERNO ALL’ABITATO DI ALCAMO FRA LA S.S. 119 km 2+370 e la S.S 113 km 331+500 – Variante di Alcamo Primo Lotto (collegamento S.S. 119 di Gibellina – S.S. 113 Settentrionale Sicula).

Dichiara il Sindaco Domenico Surdifinalmente sarà concretizzato un progetto che si aspettava da anni, con un importo notevole di 26 milioni di euro, di cui 25 già finanziati. Sarà realizzato uno snodo fondamentale per la viabilità del nostro territorio, sarà sistemato, infatti, uno degli accessi alla città soprattutto per i mezzi pesanti, concretizzando l’idea di realizzare una tangenziale intorno ad Alcamo”. 

Continua il Sindaco “ringrazio per la disponibilità il Consiglio Comunale cui adesso spetta l’approvazione di una variante urbanistica del progetto la cui competenza è dell’ANAS che lo ha redatto ed approvato”.

Mentre il Presidente del Consiglio Comunale Baldo Mancuso affermaringrazio i funzionari dell’Anas per aver esposto in modo chiaro il Progetto e per aver risposto alle domande dei consiglieri in maniera puntuale. L’opera riveste un’importanza strategica per la viabilità comunale, pertanto sarà mia cura portare la variante urbanistica in Consiglio il prima possibile”.

Dichiara il v/Sindaco Vittorio Ferro “La realizzazione del collegamento viario, esterno all’abitato di Alcamo, tra la S.S.119 al km 2+370 e la S.S. 113 al Km 331+500 è fondamentale per decongestionare il traffico urbano e razionalizzare il funzionamento complessivo della rete stradale. L’infrastruttura consentirà di agevolare l’ingresso e l’uscita dal centro abitato nella zona sud-ovest e potrà funzionare anche da circonvallazione.

In questo modo saranno risolti i problemi connessi alla circolazione, grazie al collegamento delle due strade statali 113 “Settentrionale Sicula” e 119 “di Gibellina”; l’ intervento infrastrutturale permetterà di decongestionare il traffico soprattutto nel Corso dei Mille, il tutto anche a beneficio della sicurezza e di un minore inquinamento.