Alcamo: completate le indagini sull’acqua,i valori sono tornati alla normalità,il Sindaco revoca l’ordinanza del 18 settembre

Revocata l’ordinanza sindacale del 18 settembre scorso che inibiva, in via cautelare, l’uso dell’acqua per scopi potabili e per il consumo umano, nelle seguenti vie:  VIA XV MAGGIO, VIA GABRIELE D’ANNUNZIO, VIA IMPASTATO, VIA FILIPPI, VIA F. FERRUCCIO, VIA RUGGERO E VIA ARANCIO DEL COMUNE DI ALCAMO.

Dichiarano congiuntamente il Sindaco Domenico Surdi e l’assessore al servizio idrico integrato, Vito Lombardo “in questo periodo sono stati fatti tutti i prelievi e le indagini consequenziali ed è stato appurato che l’acqua è tornata ad essere potabile, nel rispetto dei parametri previsti dal D. Lgs. 31/2001. Gli abitanti delle vie che sono state soggette all’ordinanza possono riprendere a fare uso dell’acqua normalmente, per tutti gli usi consentiti”.

E continuano il Sindaco e l’Assessore “siamo consapevoli che, nelle scorse settimane, è venuta a crearsi una situazione di preoccupazione e disagio fra la popolazione alcamese perché l’acqua è un bene indispensabile, ma l’Amministrazione ha seguito costantemente tutti i risultati dei campionamenti di verifica volti ad appurare la regolarità dei valori che, confermiamo, sono rientrati nella norma della potabilità. Infine, ricordiamo che la zona dove si è verificato l’inquinamento dell’acqua è uno dei quartieri del Centro dove purtroppo la rete fognaria e la rete idrica sono molto deteriorate dal tempo, infatti sono stati e continuano ad essere numerosi gli interventi di riparazione e manutenzione delle stessa rete idrica e fognaria”.                  

Info Ordinanza https://alcamo.trasparenza-valutazione-merito.it/web/trasparenza/albo/-/papca/display/1125760?p_auth=AuUFFPut