Approda anche a Messina “Volando non si annega”

227

Romanzo sociale made in sud che sta conquistando la critica e i lettori

Si è svolta a Messina la cerimonia di presentazione del romanzo di Patrizia Alessio “Volando non si annega”, edito da Susil Edizioni e dell’omonimo progetto sociale promosso dall’autrice.

L’evento, svoltosi in forma privata, in virtu’ delle ultime disposizioni anti-covid, è stato ospitato nell’incantevole “Villa Cianciafara”, una dimora storica, ricca di pregio culturale e artistico, di proprietà del discendente del principe Giuseppe Tomasi di Lampedusa, autore di “Il Gattopardo”.

Volando Non Si Annega” immerge i lettori in un viaggio nei sobborghi di periferia, tratto da episodi realmente accaduti. Vede come protagonista una giovane calabrese, con problemi di tossicodipendenza e molto vicina alla criminalità organizzata, sin quanto decide di cambiare vita, abbandona le armi da fuoco e allontanare i giovani dalla strada diverrà la sua nuova arma di riscatto. Non mancano sentimenti forti quali l’amore, la passione, il desiderio e una stilla di erotismo, molto interessanti e profonde le riflessioni a carattere esistenziale. Nonostante la complessità delle tematiche affrontate non risulta tedioso, ma alternato a tratti di ironia pirandelliana che rendono la lettura molto piacevole.

Hanno relazionato la dott.ssa Laura Cirella, conduttrice, esperta in comunicazione integrata e produzioni etiche, operatrice sociale – prof.ssa Vincenza Fera, psicologa, psicoterapeuta ad approccio integrato, docente – prof. Giuseppe Amedeo Mallandrino, docente universitario – ingegnere navale, proprietario della residenza – Caterina Codomitti, componente Direttivo Elpa Medical Aps – Operatrice socio-sanitaria e l’autrice, dott.ssa Patrizia Alessio, titolare di un’impresa sociale – componente della Direzione Regionale di Anpas Calabria, molto conosciuta sul territorio per le innumerevoli battaglie sociali volte alla tutela delle categorie fragili, portate avanti con dedizione e dinamicità. Negli anni ha portato avanti numerosi progetti che hanno visto la realizzazione di spazi aggreganti per minori a rischio, coordinamento di strutture a carattere socio-assistenziale, organizzazione di servizi di assistenza domiciliare integrata, percorsi di cura di fine vita, sviluppo di modelli organizzativi improntati sull’approccio umanizzante, centri diurni, centri formativi con particolari riferimento alle professioni sanitarie e attività di recruting.

Oltre alla sua brillante carriera in ambito sanitario e le sue variegate competenze, vanta uno spiccato talento artistico, in ambito letterario, musicale e cinematografico. È risultata nella rosa dei vincitori del concorso nazionale “Reghium Juli”; figlia d’arte, nipote dei compianti prof.ssa Isabella Loschiavo, nota giornalista, scrittrice, vincitrice del premio oscar per la narrativa nel 1988 e Antonino Fedele, critico musicale che per anni recensì le performance degli artisti che si esibivano a Broadway nel “Metropolitan Opera House”. Fu insignito dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica italiana.

Sta conquistando rapidamente un elevato numero di lettori di tutte le fasce d’età, con ottimi riscontri anche da parte della critica.

Gli introiti sono finalizzati a promuovere un progetto di riqualificazione sociale delle aree deboli, in alcuni luoghi in cui la criminalità organizzata ha tracciato un’onta incancellabile, in cui si registrano alti tassi di dispersione scolastica e altre forme di disagio e marginalità.

Gli aggiornamenti sulle varie date in cui l’autrice incontrerà i suoi sostenitori, saranno visibili sulla pagina facebook del libro, è acquistabile in tutti gli store online, nelle migliori librerie e in alcune librerie indipendenti, sul sito web è costantemente aggiornato l’elenco dei punti vendita.