M5S all’Ars: “Opera Pia Cardinale Ruffini Palermo, cda assente all’audizione, è una vergona: si proceda velocemente al commissariamento”

“Basta, si proceda con celerità al commissariamento del cda dell’Opera Pia Cardinale Ruffini per restituire dignità e diritti ai suoi ex lavoratori che soffrono da anni”

Lo affermano i deputati M5S della quinta commissione  a margine dell’audizione tenuta oggi all’Ars, su loro richiesta, per fare luce sul reintegro dei lavoratori ingiustamente licenziati e sulla corresponsione di diverse annualità di stipendi non erogati.

“Oggi – dice Roberta Schillaci – all’audizione richiesta da noi all’Ars nessuno del cda ha ritenuto opportuno presentarsi. Il loro silenzio e immobilismo nei confronti di sentenze passate in giudicato che prevedono il reintegro dei lavoratori e il pagamento degli arretrati è intollerabile”.  “La cosa che ci colpisce e di cui abbiamo chiesto spiegazioni oggi alla dottoressa Brancato, rappresentante del dipartimento Famiglia  – continua Schillaci – è come mai la Regione abbia scarsamente vigilato  dal 2015  sulla mancata approvazione dei bilanci e una gestione del personale schizofrenica che da un lato ha portato al licenziamento collettivo e dall’altro all’esternalizzazione di stessi servizi, senza chiedere il commissariamento dell’ente su cui ora non si può più tergiversare”.