Pantelleria, 40 mila euro a disposizione per ogni Contrada

31

Nuove opportunità per le Consulte di Pantelleria, grazie alla decisione dell’Amministrazione Comunale di destinare alle Contrade una parte dell’avanzo di Bilancio 2019.

A seguito dell’approvazione del Rendiconto di Gestione 2019 sono rimasti circa 338.000 euro da destinare agli investimenti.

L’intenzione dell’Amministrazione Comunale è quella di destinare una quota di 160.000 euro di tale somma alle necessità delle Contrade, interessando le Consulte che sono state invitate, durante un incontro con l’Amministrazione, rappresentata dall’Assessore ai Lavori Pubblici, Angelo Parisi, e dal Presidente del Consiglio Comunale, Erik Vallini, a formulare delle proposte su piccole opere che possono servire ai residenti delle Contrade:

·              Sibà

·              Khamma e Tracino

·              Scauri e Rekhale

·              Bugeber

L’idea di decidere insieme ai cittadini, non solo richiama il concetto di Bilancio Partecipato, ma si fonda sulla convinzione che nessuno meglio di chi ci vive conosca quali sono le esigenze di un territorio.

Proprio per garantire questo rapporto diretto, l’istituzione della Consulta delle Contrade è sancita anche dall’art. 106 dello Statuto Comunale.

Le richieste, da parte delle Consulte, dovranno pervenire entro il 30 novembre; sarà poi cura dell’Amministrazione attivare gli Uffici comunali per metterle in atto.

Gli interventi scelti dovranno rispettare alcune piccole prescrizioni:

·              essere coerenti con il programma politico dell’Amministrazione,

·              essere di competenza del Comune,

·              essere realizzabili.

Lo scopo di questa iniziativa è duplice.

Da una parte si vuole venire incontro alle necessità dei cittadini e dall’altra fare in modo che siano partecipi nelle scelte.

Auspichiamo che i panteschi segnalino ai loro rappresentanti di Contrada le situazioni da prendere in esame, scegliendo come usare questi 40.000€ a disposizione di ogni zona del territorio in modo utile e proficuo.