Sanità, Lo Curto (UDC): chiara mistificazione di PD E M5S sulle parole del dirigente La Rocca

76

“Ancora una volta Pd e Cinquestelle non perdono occasione per mistificare persino su un argomento così serio come la lotta al Covid-19. E’ del tutto evidente che le parole del dirigente generale dell’Assessorato alla Salute, Mario La Rocca, avessero l’obiettivo di spronare i manager delle aziende sanitarie a rispettare i tempi per l’incremento dei posti di terapia intensiva, col solo fine di impedire la dichiarazione di zona rossa per la Sicilia con grave pregiudizio per l’economia della regione. Pd e Cinquestelle, invece, complice anche qualche valutazione affrettata di commentatori politici, si esercitano in ciò che sanno fare meglio, cioè procurare allarme e arrampicarsi sugli specchi anche davanti ad un’emergenza che meriterebbe coesione e collaborazione da parte di tutti. I toni dell’opposizione usati in queste ore fanno male alla Sicilia, alla nostra sanità pubblica ed ai tanti operatori che lottano in prima linea contro il virus. C’è uno stile per tutto, in questo caso però Pd e Cinquestelle hanno perso proprio il controllo accecati dalla voglia di sfiduciare l’assessore Razza. In questi mesi di pandemia anche il governo nazionale, davanti ad errori di valutazione e di strategia, ed a correzioni di tiro di Dpcm in Dpcm, poteva essere facilmente attaccato da noi, ma nessuno ha assunto i toni di codesti pasdaran che in Sicilia si producono in azioni che delegittimano l’intera regione”. Lo afferma Eleonora Lo Curto, capogruppo Udc all’Assemblea regionale siciliana.