Mafia, sequestrati beni per oltre 18 milioni di euro a Michele Mazzara

Agenti della Polizia di Stato in servizio presso la Divisione Anticrimine della Questura di Trapani e Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Trapani hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro urgente emesso dal Tribunale di Trapani, a seguito di proposta per l’applicazione di misure di prevenzione personali e patrimoniali avanzata dalla Procura della Repubblica di Palermo nei confronti di Michele MAZZARA classe 1960 di Paceco, Francesco NICOSIA classe 1955 di Erice, nonché di Giuseppa BARONE classe 1960, moglie di Mazzara, tutti già sorvegliati speciali della P.S. con obbligo di soggiorno.

Il provvedimento ha riguardato beni mobili, immobili ed aziendali riferibili ai tre sopra citati ed in particolare sono stati posti sotto sequestro 61 beni immobili (tra cui 5 fabbricati, 54 terreni agricoli e 1 Albergo) 53 beni mobili registrati (di cui 12 tra autovetture – autocarri e motocicli e 41 mezzi agricoli) 4 società con i relativi compendi aziendali (3 operanti nel settore delle costruzioni edilizie e 1 nell’attività ricettiva) e 8 conti correnti bancari di varia natura pe un valore complessivo pari a circa 18 milioni di euro.