Un dono per sostenere l’integrazione,4 biciclette per gli immigrati ex-detenuti che vivono nella casa canonica a Valderice

Domani 28 novembre alle ore 11 a Valderice,  presso la parrocchia “Cristo Re”,  verranno consegnate 4 biciclette a pedalata assistita al parroco e cappellano della Casa circondariale “Pietro Cerulli”  don Francesco Pirrera. Le biciclette serviranno ai 4 ospiti della canonica di Valderice per spostarsi per motivi di studio e di lavoro. Da quasi due anni, infatti, don Pirrera  abita con quattro migranti usciti di prigione e costretti  a vivere nel limbo dell’irregolarità sostenendo il loro percorso di inserimento nella comunità. Un’esperienza unica nella Diocesi e sostenuta dal vescovo Pietro Maria Fragnelli.

Le bici sono state acquistate per metà  con fondi dell’otto per mille della chiesa cattolica; l’altra metà è un dono della ditta Lombardo che ha voluto così contribuire alla promozione umana di questi immigrati ex detenuti.

“Questa iniziativa ha un grande valore simbolico perché fa convergere in uno sforzo comune tre realtà l’imprenditoria locale, la comunità locale e l’amministrazione della giustizia- dice il vescovo Fragnelli –  il dono di 4 biciclette al cappellano del carcere da parte della ditta Lombardo, che ho incontrato e apprezzato durante la visita pastorale a Buseto,  è un grande gesto che esprime la volontà di attenzione del nostro territorio verso una creativa esperienza d’integrazione”.