Alcamo: l’amministrazione aderisce alla rete delle “Città per la vita -Città contro la Pena di morte”

Nel 2002 la Comunità di Sant’Egidio ha lanciato la prima Giornata Internazionale di “Cities for Life”, Città per la vita -Città contro la Pena di morte (Cities For Life, Cities Against the Death Penalty) fissando la data al 30 novembre perché ricorda la prima abolizione della pena capitale.

La Giornata Internazionale Città per la Vita-Città contro la Pena di Morte rappresenta la più grande mobilitazione abolizionista a livello internazionale ed i Comuni che vi partecipano hanno come obiettivo la sensibilizzazione dei cittadini con iniziative a carattere educativo.

Al riguardo, in tutte le Città nella Giornata del 30 Novembre viene illuminato un monumento simbolo.

Dichiarano il Sindaco Domenico Surdi e l’Assessore alla cultura, Lorella Di Giovanni  “abbiamo voluto aderire alla rete delle “Città per la Vita/ Città contro la pena di Morte” –“Cities for life/Cities against the Death Penalty” perché riconosciamo il valore educativo della Rete che vuole stabilire un dialogo con la società civile, proprio tramite le amministrazioni locali; un dialogo volto ad informare e sensibilizzare sulle motivazioni del rifiuto della pena di morte e sulla campagna mondiale abolizionista”. 

Continuano il Sindaco e l’Assessore “abbiamo individuato il Castello dei Conti di Modica quale monumento significativo e “logo vivente” della campagna mondiale “Cities for life” Città per la Vita -Città contro la pena di morte; pertanto il Castello sarà illuminato il 30 Novembre, data rappresentativa della Giornata contro la pena di morte e rinuncia alla violenza”.

Sulla pagina fb del Comune di Alcamo è possibile vedere sull’argomento un contributo video da parte della Consulta Giovanile ed una rassegna di libri, a cura della Biblioteca Civica Sebastiano Bagolino.