CVetrano, incontro tra operatori del settore ricettivo e Amministrazione: In campo nuove strategie per la prossima stagione estiva

Con un comunicato inviato alle redazioni, l’amministrazione comunale di Castelvetrano, porta a conoscenza le iniziative avviate dall’ente, al fine di contrastare e rilanciare il settore turistico-ricettivo nel comprensorio comunale. A tal proposito, vi proponiamo il comunicato pervenutoci, nella sua interezza.

Giovanni Nastasi

L’Amministrazione tutta e il suo Sindaco sono fermamente convinti che il settore turistico sia un ambito di importanza economica vitale e che negli anni tale settore non abbia avuto le attenzioni dovute. Un comparto turistico locale che presenta criticità da decenni a cui si aggiungono le grandi difficoltà legate al momento pandemico che dal marzo del corrente anno ha aggravato ulteriormente la già fragile situazione.

Subito dopo quindi l’insediamento del neo Assessore al ramo l’arch. Davide Numinato Licari, il Sindaco e l’Assessore stesso, proprio per sottolineare l’importanza riservata da questa Amministrazione alla locale industria del turismo, hanno incontrato il 4 novembre i rappresentanti degli albergatori e di altre tipologie ricettive, rappresentati rispettivamente dal dott. Masella, dai sig.ri Galfano e Caldarera.

Durante questo primo incontro l’Assessore Licari ha sottolineato l’importanza di partire da un’analisi dei dati che consenta un’attenta e dettagliata pianificazione della città e delle sue borgate marinare unitamente all’importante presenza del Parco archeologico, per successivamente creare una vetrina unica in sinergia con gli enti pubblici al fine di creare un offerta univoca del nostro territorio.

A tale primo incontro, giorno 20 novembre, ne è seguito un secondo in video conferenza in cui si è stata istituita la CONSULTA DEL TURISMO (VERBALE n° 1 del 20/11/2020).

Un incontro quindi che ha visto la presenza dei rappresentanti di tutte le tipologie di strutture ricettive, assieme ai rappresentanti del comparto ristorazione, alle associazioni, ai Presidenti delle associazioni di categoria, nonché la presenza di due esperti del settore turistico alberghiero: il Dott. Panzica e Dott. Marino.

Gli interventi sono stati da parte dei presenti molteplici ed interessanti, si è parlato di “un marchio d’area” che abbia come obiettivo principale la promozione turistica del territorio per mezzo dell’identificazione e la valorizzazione delle sue tipicità, ambientali, economiche e socio culturali; di istituire “un comitato tecnico scientifico”; di lavorare su una offerta da proporre per l’imminente stagione estiva, valutando il turismo esperienziale, la destagionalizzazione e considerando questo momento storico di crisi pandemica come una risorsa. Oltre a questi argomenti , sono stati trattati anche altri importanti aspetti, ovvero la rimozione degli ostacoli, il fare squadra, la destagionalizzare e la concretizzazione di quanto finora dibattuto per dare valore al nostro territorio.

Si è parlato di abusivismo nel settore ricettivo, come dell’importanza dell’alta qualità dei servizi offerti, della promozione dei prodotti locali, attraverso l’ approvvigionamento presso i nostri panificatori, caseifici, oleifici, ecc… locali per rifornire i ristoranti, i bar che sono all’interno delle strutture, per far immergere gli ospiti nella nostra ricca cultura locale.

L’incontro per la nascita della CONSULTA è stato quindi anche un’importante occasione di ritrovo e confronto svoltosi positivamente, in cui l’assessore Licari ha avuto modo di esporre la sua visione di “Industria del Turismo” e di come questa sia il volano per il nostro territorio, puntando sull’importanza del turismo relazionale ed integrato, attraverso le analisi delle esperienze locali e il coinvolgimento diretto dell’imprenditoria privata e della Civica Amministrazione, al fine di creare una offerta allettante. Sarà cura di questa Amministrazione fornire le opportune informazione sui successivi incontri della Consulta del Turismo per dare contezza del lavoro che si sta svolgendo.