Scuola. In fase di definizione il protocollo di rete all’ITET “G. Garibaldi” di Marsala

E’ di questi giorni in fase di risolutiva definizione il protocollo di rete triennale “Curricolo verticale per le competenze chiave” sottoscritto tra l’ITET “G. Garibaldi” e gli Istituti Comprensivi del territorio di Marsala-Petrosino. Si tratta di una rete integrata di scuole a livello territoriale per l’attivazione di percorsi laboratoriali destinati allo sviluppo di un Curricolo verticale condiviso per le competenze trasversali. Istituto capofila del protocollo di rete è l’ITET “G.Garibaldi”.

La sintesi e l’obiettivo del protocollo- afferma il Dirigente Scolastico dell’ITET “G.Garibaldi”, Loana Giacalone, sono già tutti nella premessa del documento:Il ruolo della scuola nei processi evolutivi che investono l’epoca contemporanea, immersa in un contesto sempre più dominato dalla complessità, pone in evidenza questioni legate al radicamento del sistema scolastico nel tessuto sociale modificato. Oggi la scuola è chiamata a una sfida fondamentale in rapporto al mondo dell’economia, della produzione e del consumo, una sfida che presuppone qualità del prodotto, innanzitutto, e competitività. L’organizzazione della formazione e delle azioni necessarie al raggiungimento degli obiettivi prefissati passa necessariamente dalla definizione delle strategie pianificate che devono essere a loro volta adeguate, condivise, costruite su fatti e informazioni, raggiungibili e misurabili. Scuole consorziate in “rete” possono, in autonomia, produrre scelte didattiche e organizzative adeguate alle proprie necessità interne e al contesto in cui operano. Su questa base, affinché possano emergere e formarsi competenze elevate, collettive e circolari, che favoriscano il cambiamento organizzativo, è necessario che tutti gli attori, la scuola e l’extrascuola concorrano alla definizione di un “curricolo per la vita”, che si sostanzi attraverso un curricolo verticale condiviso per competenze trasversali”.

Queste le premesse per un percorso laboratoriale per moduli formativi trasversali che si realizzi in una logica di condivisione tra scuole. Alfabetizzazione digitale e coding- ICDL- Educazione civica- Turismo digitale- Impresa digitale- Lingue straniere e PCTO sono questi i percorsi previsti, che restituiscono il senso non solo di una reale continuità tra scuole, ma investono chiaramente l’approccio formativo in chiave moderna ed innovativa, di preparazione reale alle competenze necessarie all’inserimento nel contesto sociale e lavorativo.  

Parte integrante della formazione sono le cosiddette “Soft Skills”, competenze trasversali essenziali per un inserimento efficace nel mondo del lavoro che sono sempre più apprezzate e richieste perché consentono alle aziende di avere risorse in grado di adattarsi con flessibilità e velocità ai cambiamenti del mercato.

Stiamo per partire. E siamo entusiasti di muoverci sul terreno della collaborazione tra scuola. Questo è il senso della scuola, fare circolare competenze e metterle a capitale.