Di Caro e Schillaci: “la Regione getta la maschera, non gli interessa il destino occupazionale dei catalogatori”

“La Regione Siciliana ha gettato la maschera. Dopo due anni e mezzo di incontri e di audizioni nei quali abbiamo assistito a rimpalli di responsabilità tra assessorati e tra dipartimenti, l’Assessorato funzione pubblica stoppa il percorso dei catalogatori. Oggi dopo le nostre continue sollecitazioni e quelle dei sindacati il dipartimento funzione pubblica ha deciso di non decidere anche dinanzi a precise leggi regionali, a una sentenza della Corte Costituzionale e a un parere dell’ufficio legislativo”. A dichiararlo sono i deputati regionali del Movimento 5 Stelle Giovanni Di Caro e Roberta Schillaci a margine dell’audizione in commissione Cultura Formazione e Lavoro all’Ars in merito alle problematiche del personale catalogatore impiegato nel settore dei beni culturali della Regione siciliana. I deputati M5S hanno chiesto al presidente della commissione di acquisire tutta la documentazione “per verificare e provare a dare una soluzione per la stabilizzazione degli oltre trecento catalogatori che da anni aspettano di essere immessi nei ruoli dei beni culturali” – sottolineano i deputati.