Castellammare. “Prenditi cura di loro”: Adotta un cane

Al via la campagna di sensibilizzazione per incentivare ad adottare un cane affidato al Comune. Tassa sui rifiuti ridotta fino a 365 euro annui per chi adotta un amico a 4 zampe.

“Prenditi cura di loro”: avviata la campagna dell’amministrazione comunale per sensibilizzare all’adozione dei simpatici cagnolini affidati all’ente e che si trovano sul sito comunale all’indirizzo: http://www.comune.castellammare.tp.it/adottauncane/.

E adottare un cane da un canile convenzionato a Castellammare del Golfo conviene non solo perché “chi trova un amico trova un tesoro”, come recita la campagna del Comune, ma anche perché per invogliare ulteriormente è previsto un incentivola tassa sui rifiuti ridotta fino a 365 euro annui per un massimo di tre anni.

Chi decide di adottare un amico a 4 zampe e portarlo a casa potrà chiedere informazioni alla polizia municipale in via Segesta 221, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 12, telefonando al numero 0924592542

Nella campagna pro adozioni, il Comune sottolinea che grazie agli amici a 4 zampe “non ci sentiamo mai soli. Ci amano per quel che siamo e non tradiscono mai la nostra fiducia. Ci sono sempre per noi e ci amano in maniera incondizionata anche dopo un rimprovero: bastano i loro occhioni dolci per farci cambiare umore”.

 Quindi l’invito all’adozione: “Ecco perché è importante avere un cagnolino, un amico a 4 zampe in famiglia: perché sarà quel valore aggiunto che tanto desideravi. Prenditi cura di loro, adotta un cane anche tu!”

«Abbiamo avviato la campagna di sensibilizzazione e con l’assessore Enza Ligotti siamo già stati nelle scuole dove sono stati distribuiti a tutti gli studenti i simpatici volantini che invitano all’adozione dei cani abbandonati che si trovano nelle strutture convenzionate, affidandoli a famiglie responsabili e –spiegano il sindaco Nicolò Rizzo e l’assessore al Bilancio Giuseppe Cruciata- contemporaneamente limitare i costi a carico dell’ente come previsto nell’apposito regolamento approvato a febbraio dal consiglio comunale, rimasto nel cassetto a causa della pandemia».

«Con l’Asp è stata avviata anche la sterilizzazione degli animali ritrovati e nei canili a cui facciamo riferimento abbiamo verificato con la polizia municipale le condizioni di salute dei cani ed eseguito un confronto fra gli animali presenti e microchippati e quelli da noi censiti poiché non era mai stato fatto primasottolineano il sindaco Nicolò Rizzo e l’assessore alla Polizia Municipale Vincenzo Abate- In attesa del completamento dell’iter per la realizzazione di un canile in un bene confiscato alla mafia il cui progetto è stato reso esecutivo, promuoviamo la campagna di adozione perché come abbiamo diffuso, il cane è il migliore amico dell’uomo, un’amicizia speciale che non ci fa sentire mai soli ed in un momento di difficoltà come quello che stiamo vivendo, possono regalarci tanto affetto».

Il regolamento prevede precisi e dettagliati casi per l’adozione, dando sempre priorità al benessere degli animali.