Cipriano (MES): “Sul Recovery Fund hanno vinto gli inciuciari ed i pinocchiari”

Antonio Cipriano, Garante del Movimento Etico Siciliano, interviene su quanto è accaduto in merito al Recovery Fund.

“Esprimiamo forte indignazione per la sconfitta subita in merito all’arrivo dei fondi Europei, meglio conosciuti come Recovery Fund . La questione è di una gravità assoluta, hanno vinto gli inciuciari ed i pinocchiari. Musumeci si prenda le proprie responsabilità. La colpa di tutto è della Lega, che deve smetterla di abbaiare attraverso i propri esponenti On.le Candiani ed On.le Figuccia.

E bene ricordarlo, l’80 % dei fondi doveva arrivare al Sud e la Lega in commissione bilancio della Camera, dove ha ancora gran parte di esponenti, tra cui il segretario della Commissione On.le Bellachioma, ha portato ed ottenuto un’emendamento per stralciare la maggioranza dei fondi che avrebbero dovuto arrivare per risanare il Sud e la Sicilia. Cosi appare, che su : 223 miliardi la Sicilia ha ottenuto solo 20 miliardi, perchè la Lega che viene a farsi bella in Sicilia, doveva portare acqua al mulino del nord.

Il Governo, ha poi fatto tutto in fretta e furia, senza neanche concertare il tutto ne con Associazioni di Categoria, ne con i Comuni ; piccoli Paesi sono stati esclusi dalle risorse e da ogni tipo di progettazione, neanche hanno dato tempo di elaborare i progetti .

La Regione Siciliana, unitamente alla Lega se le canta e se le suona, se le sono cantante in regione provando a discutere tra di loro, ma il coinvolgimento del Popolo è stato pari allo Zero.

Ora, riteniamo si sai superato il limite, è inutile piangere sul latte versato .

Stanno dimostrando di essere ridicoli. Musumeci ha il dovere di cacciare la Lega, che ha ottenuto per il Nord il malloppo e la gran parte delle risorse. Nessuna scusante è più accettata. Renda questo servizio al Popolo . Caro Presidente, in tutti i sensi, perchè sta facendo pagare un caro prezzo al popolo Siciliano, si tolga la palla al piede di Lega, Leghismo e quanta altra spazzatura politica la circonda”.