Ternullo: “le voci che arrivano dalla zona industriale del Siracusano sono preoccupanti e richiedono attenzione”

“Le voci che arrivano dalla zona industriale del Siracusano sono
preoccupanti e richiedono la massima attenzione. Quello che non serve in
una provincia precipitata nel fondo della classifica sulla qualità della
vita, e che solo nell’export brilla, è la mancanza di dialogo tra una
delle più importanti aziende del petrolchimico, la Lukoil, e il
sindacato: è il momento di fermarsi e ragionare”.  Lo ha detto il
deputato regionale di Forza Italia Daniela Ternullo. “Faccio un appello
alla proprietà – ha detto ancora Ternullo – affinché programmi
investimenti da presentare al ministero per rafforzare l’impegno sul
nostro territorio e favorire così il rilancio dell’occupazione. Mentre
il governo nazionale deve, ma questo volta davvero, considerare una
cessione di una parte delle ricchissime accise sui prodotti petroliferi
per consentire ai governi regionali di reinvestirli nel medesimo
settore. In un momento di così drammatica crisi non si può e non si deve
rinunciare a quelli che sono i capisaldi della economia della nostra
provincia. Do la massima disponibilità alla proprietà, qualora lo
ritenesse opportuno e necessario, a iniziare a presentare audizioni
nelle commissioni parlamentari di riferimento affinché si possa arrivare
a un comune denominatore. Fermiamoci a ragionare perché in gioco c’è il
lavoro di tanti padri di famiglia che non possono essere sempre e i soli
a pagare”.