Dissesto idrogeologico. Capavi: via ai lavori sulla montagna Raffo Rosso

Barriere paramassi, demolizione delle porzioni di roccia pericolanti e ancoraggi alla parete. E’ un intervento da oltre due milioni di euro quello che l’impresa romana M.S. Costruzioni si è aggiudicato e si appresta a realizzare a Capaci, nel Palermitano, sul versante nord-occidentale della Montagna Raffo Rosso. L’Ufficio contro il dissesto idrogeologico, che fa capo al governatore siciliano Nello Musumeci, ristabilisce così le necessarie condizioni di sicurezza per la fascia orientale dell’abitato sui cui edifici e strade per tanti anni è rimasto incombente il pericolo di crolli.
Quella sulla quale la Struttura commissariale diretta da Maurizio Croce ha puntato l’attenzione è una vasta porzione di territorio che si estende per circa un chilometro e mezzo tra le contrade Costa Perniciaro e Portella della Balata. Il costone roccioso che la sovrasta ha un’altezza che varia dai duecento ai trecento metri ed è caratterizzato da una fitta rete di discontinuità che ne condiziona la stabilità. In passato, ma anche in tempi recenti, massi di varie dimensioni sono rotolati a valle alzando sempre più la soglia di allarme. Adesso però quel pendio sarà interamente consolidato restituendo serenità a chi abita nella periferia est del paese.